Le pagelle di Liverpool-Arsenal (2-2): rimonta Reds

0
Le pagelle di Liverpool-Arsenal (2-2): rimonta Reds

L’Arsenal non sfata il tabù, dato che non vince ad Anfield Road addirittura dal 2012. Oggi, 30a giornata di Premier League, ha accarezzato l’idea, andando in vantaggio di due reti. Veemente però la reazione del Liverpool, che domina il secondo tempo nel gioco e nell’agonismo. Salah sbaglia un rigore, Ramsdale fa i miracoli e in fin dei conti ai Gunners va pure bene così. Peccato però che ora il Manchester City sia a -6 con una gara da recuperare. I Reds invece restano all’ottava posizione, a -12 dalla zona Champions: raggiungerla sarebbe un miracolo sportivo. Interrotta la serie di 7 vittorie di fila dei londinesi. Seguono le pagelle di Liverpool-Arsenal.

Le pagelle di Liverpool-Arsenal

Prima di analizzare le pagelle dei protagonisti di Liverpool e Arsenal, diamo un giudizio alla prova del direttore di gara.

Arbitro: P. Tierney 6,5 – Il fischietto inglese tiene sotto controllo una gara dagli animi molto accesi. Intransigente su perdite di tempo e scaramucce, non esita ad estrarre cartellini gialli. Giusto assegnare il rigore, con Holding che perde nettamente il tempo dell’intervento. A seguire le pagelle di Liverpool-Arsenal.

Pagelle Liverpool

Alisson 6 – Poco può sui sigilli degli avversari, esce bene e funge da regista arretrato, facendo ripartire l’azione.

Alexander-Arnold 6 – Non ha la solita intraprendenza e soffre la frenesia di Martinelli. Si riscatta con il traversone che vale il 2-2 e il quarto assist stagionale.

Konaté 6 – Il vice campione del mondo regge alquanto bene l’urto dell’Arsenal nella prima frazione, respingendo in più frangenti gli attacchi. Nel finale ha il match ball di petto, ma Ramsdale si supera.

Van Dijk 5 – Un lontano parente del difensore granitico ammirato in passato. Con un passaggio debole apre l’uovo di Pasqua per il vantaggio di Martinelli. Come se non bastasse, non stringe la marcatura su Gabriel Jesus, libero di staccare per lo 0-2. 

Robertson 6 – Saka è un cliente scomodo, ma lo scozzese riesce ad arginarlo. Un po’ meno presente in fase di spinta.

Henderson 5,5 – Il capitano come di consueto ci mette tanta sostanza, ma fallisce un buon pallone per il 2-2. Soffre l’intensità dei londinesi nella prima frazione.

Fabinho 5,5 – Gioca con molta irruenza e rischia in più di una circostanza. Il giro palla non è fluido e un po’ la squadra ne risente. Aumenta il forcing nella ripresa (78′ Firmino 7 – Ci scusiamo per il gioco di parole, ma mette la firma con una rete di capitale importanza. Sono 11 contro l’Arsenal in carriera, uno dei suoi avversari preferiti).

Jones 6 – Inizialmente fatica a fraseggiare, poi cresce di condizione e dà il via all’azione dell’1-2 (60′ Thiago 6 – Non fa cose eclatanti, ma mette ordine nella confusione e questo basta).

Salah 6,5 – Croce e delizia per i tifosi Reds. Dimezza lo svantaggio, calcia sul fondo il rigore del possibile pareggio e costringe Ramsdale al grande intervento. Passa tutto dai suoi piedi.

Gakpo 5 – Un pesce fuor d’acqua da falso nueve. Di fatto mai pericoloso, svaria su tutto il fronte d’attacco senza toccare palloni.

Diogo Jota 6 – Parte in sordina, per poi confezionare l’assist vincente per Salah. Si accende quando necessario. Guadagna anche il penalty del possibile 2-2 (60′ Núñez 5 – Clamorosa chance fallita, calciando addosso a Ramsdale. Si deve togliere ancora di dosso le scorie di una valutazione da urlo).

Allenatore: Klopp 6,5 – Approccia malissimo, subendo il bel gioco di Arteta. Nella ripresa torna il Liverpool in pieno stile kloppiano, che aggredisce l’Arsenal a tutto campo. Per la mole di gioco e la reazione strappa un punto meritatissimo. Sfiora il successo nel finale, sarebbe stata la rimonta perfetta.

Klopp Le pagelle di Liverpool-Arsenal (2-2): rimonta Reds

Pagelle Arsenal

Ramsdale 8 – Letteralmente prodigioso sul colpo di reni su Salah, negandogli il gol vittoria. Almeno altri due interventi provvidenziali, è un mistero su come non sia ancora titolare con l’Inghilterra.

White 5,5 – Inizia bene, ma nel 2-2 si perde completamente Firmino, libero di staccare. Una macchia su una gara fin lì ben giocata.

Holding 5,5 – Ingenuo quando atterra Diogo Jota con un fallo decisamente evitabile in area di rigore. Si salva poiché Salah sbaglia, ma da quel momento in poi è titubante.

Gabriel 6,5 – Per distacco il migliore della retroguardia. In anticipo su tutti i movimenti avversari, la difesa si regge sulla sua personalità.

Zinchenko 5,5 – Gara giocata ad altissimi livelli e intensità dall’ucraino, che corre e rammenda per tutta la gara. Nel finale, però, si fa uccellare da Alexander-Arnold e spiana la strada per il 2-2 (89′ K.Tierney s.v.).

Odegaard 5,5 – In doppia cifra, oggi però la sua presenza sotto porta non si sente. Sparisce lentamente nel corso dell’assedio Reds (80′ Kiwior s.v.).

Thomas 6,5 – Grandissima prestazione di solidità per il ghanese, che effettua una quantità impressionante di recuperi. Instancabile, uno degli ultimi ad arrendersi.

Xhaka 6 – Inizialmente sale in cattedra con la regia e la capacità di dettare i ritmi del gioco. Cala alla distanza quando i ragazzi di Klopp alzano i giri del motore.

Saka 6 – Un po’ a corrente alternata, troppo spesso si perde in un bicchiere d’acqua. Tiene comunque alta la squadra.

Gabriel Jesus 6,5 – Un’incornata perfetta che vale il momentaneo 0-2. Viene a prendersi tanti palloni in mezzo al campo, fungendo da regista avanzato in alcune circostanze (79′ Trossard s.v.).

Martinelli 7 – La sua maturazione sembra completa. Un diagonale perfetto e un cross al contagiri per lo 0-2 di Gabriel Jesus. Miglior marcatore dei Gunners, è pronto al grande salto.

Allenatore: Arteta 6 – Parte con il suo consueto ottimo gioco, che imbriglia il Liverpool. Decisamente troppo passivo nella ripresa, quando rischia addirittura di perderla. Un’ondata rossa difficile da contenere, in fin dei conti il punto finale è guadagnato. Il Manchester City, nel frattempo, si avvicina senza far rumore.

Artetaa Le pagelle di Liverpool-Arsenal (2-2): rimonta Reds

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui