Le pagelle di Manchester United-Chelsea (2-1): la decide un super McTominay

0

Il turno infrasettimanale di Premier League aveva in programma una delle grandi classiche del calcio inglese: Manchester United-Chelsea. Una sfida tra due delle grandi delusioni di questa stagione, vinta dai Red Devils con il punteggio di 2-1. Decisivo per garantire il ritorno al successo degli uomini di ten Hag, è stato il centrocampista scozzese McTominay autore di una doppietta. Una gara iniziata subito con il calcio di rigore fallito sorprendentemente da Bruno Fernandes, ma che i padroni di casa hanno dominato per gran parte dei 90′ divorandosi diverse occasioni da gol, ma meritando ampiamente i tre punti. Troppo poco invece per la compagine londinese incapace di dare continuità dopo la vittoria maturata contro il Brighton. Ecco le pagelle di Manchester United-Chelsea.

Le pagelle di Manchester United-Chelsea

Prima di riportare le pagelle dei protagonisti di Manchester United-Chelsea, proviamo a dare una valutazione all’operato del direttore di gara.

Arbitro: Chris Kavanagh 7 – Bene nella gestione dei cartellini, amministra l’incontro commettendo pochi errori. Corretto il calcio di rigore concesso allo United per un contatto in area di Enzo Fernández ai danni di Antony. Decide -giustamente- nel corso del secondo tempo di non assegnare un altro penalty ai padroni di casa valutando il braccio di Colwiil attaccato al corpo grazie all’ausilio del VAR.

Pagelle Manchester United

Onana 5,5 – Miracoloso nel neutralizzare la conclusione a porta sicura di Jackson, ha delle colpe sul gol del momentaneo 1-1 di Palmer. Mal posizionato, l’ex portiere dell’Inter non riesce ad intercettare un tiro lento, ma molto angolato. Ennesimo errore di una stagione da incubo!

Dalot 6 – Prova senza lode e senza infamia per il portoghese che spinge sulla destra tanto quanto basta, mettendo in area un paio di traversoni insidiosi. Sufficienza meritata in queste pagelle di Manchester United-Chelsea.

Maguire 7 – Ribatte colpo su colpo la maggior parte delle sortite offensive dei londinesi garantendo sicurezza e solidità al reparto. Prestazione al limite della perfezione caratterizzata da rare sbavature. 

Lindelöf 6,5 – Il centrale svedese prende sin da subito le misure su un cliente scomodo del calibro di Jackson anticipando spesso e volentieri le intenzioni dell’attaccante del Chelsea (46′ Reguilón 6,5 – Ottimo approccio alla gara per il terzino classe ’96. Sempre nel vivo del gioco, si sovrappone spesso e volentieri in proiezione offensiva, mantenendo alta la concentrazione in copertura).

Shaw 6,5 – Prestazione pulita da parte del n°23 capace di non farsi trovare impreparato nemmeno quando nella ripresa viene spostato nel ruolo di centrale. Se i Blues si fanno vedere poco quanto niente dalle parti di Onana è anche merito suo.

McTominay 8 – Gli inserimenti senza palla in area di rigore sono la specialità della casa, e lo dimostra ancora una volta mettendo a segno il suo quarto gol in campionato. Ha la possibilità di siglare la doppietta con un colpo di testa forte e ravvicinato, ma Sánchez non si fa trovare impreparato. Doppietta che trova meritatamente a 20′ dalla fine sempre con un inserimento, e sempre con un colpo di testa facendo prevalere la sua prestanza fisica su Colwill.

Amrabat 6,5 – Non solo detta perfettamente i tempi di gioco, ma si rende protagonista di una gara di grande quantità e dinamismo in mezzo al campo recuperando un gran numero di palloni. Migliore prestazione dal suo approdo allo United.

Antony 5,5 – Nota dolente del reparto offensivo dei Red Devils, punta spesso l’uomo nell’uno contro uno senza però mai incidere a dovere. Ennesima prova innocua.

Bruno Fernandes 6 – Sempre preciso dal dischetto, il suo tiro dagli 11 metri viene intercettato da Sánchez. Nonostante l’errore mette a disposizione tutta la sua leadership e la sua esperienza giocando una partita di sacrifico.

Garnacho 7 – Grazie al suo enorme talento e alla sua agilità e imprevedibilità palla al piede, crea diversi grattacapi agli ospiti dalla sua zona di campo andando un paio di volte vicino alla gioia personale. Veste i panni dell’assist-man sul colpo di testa del 2-1 firmato McTominay (92′ Evans s.v.).

Hojlund 5,5 – Nei primi 45′ ha la possibilità di entrare nel tabellino marcatori, ma Sánchez respinge la sua conclusione in angolo. Poco servito dai suoi, scompare per il resto della gara. Ancora a secco in Premier (83′ Rashford s.v.).

Allenatore: Erik ten Hag 8 – Forse uno dei migliori Manchester United della stagione quello visto questa sera nella splendida cornice dell’Old Trafford. Dopo il deludente pareggio in Champions in casa del Galatasaray e la sconfitta dell’ultimo turno contro il Newcastle, i Red Devils erano chiamati ad una prova di orgoglio e riscatto. I suoi mettono sin da subito alle corde gli ospiti giocando una partita proiettata all’attacco sfruttando i punti deboli degli avversari alla perfezione. L’allenatore olandese punta sugli inserimenti di McTominay e sull’imprevedibilità dei suoi esterni con ottimi risultati. L’unica nota dolente sono le innumerevoli occasioni da gol divorate, ma questi tre punti sono oro per l’avvicinamento al quarto posto. Ora sarà necessario dare continuità!

Le pagelle di Manchester United-Chelsea (2-1): la decide un super McTominay

Pagelle Chelsea

Sánchez 7 – Intercetta il penalty di Bruno Fernandes rendendosi poi protagonista di altri grandi interventi nel corso della prima frazione. Incolpevole sulle due reti di McTominay.

Cucurella 5,5 – Inserito a sorpresa sull’out di destra, è costretto a vedersela in marcatura su un Garnacho in grande spolvero e capace di mettere in difficoltà lo spagnolo per tutto il primo tempo (46′ James 6 – Anche lui deve avere a che fare con un Garnacho immarcabile, ma le sue sovrapposizioni in avanti e i suoi traversoni mettono in apprensione i padroni di casa).

Disasi 6 – Riesce a limitare Hojlund in marcatura arginando diverse sortite offensive dello United. Nonostante il passo falso si porta a casa la sufficienza in queste pagelle di Manchester United-Chelsea.

Thiago Silva 6,5 – Con un anticipo miracoloso devia in calcio d’angolo il tiro a porta sicura di Antony. Prova caratterizzata da pochi errori, ma va un po’ in confusione nel finale.

Colwill 5,5 – Sovrastato da McTominay nell’azione che porta al definitivo 2-1, si fa perdonare evitando il terzo gol dei padroni di casa con un grande intervento in anticipo su Garnacho.

Caicedo 5,5 – Lento e macchinoso per gran parte del primo tempo, soffre la pressione alta dei padroni di casa perdendo palla nell’azione dalla quale scaturisce il primo gol dell’incontro. La sua prova migliora nella ripresa nel fare da filtro in mezzo al campo dando una mano in copertura.

Enzo Fernández 5,5 – Non riesce a ripetere la grande prova contro il Brighton condita da una doppietta provocando il fallo da rigore su Antony. Per sua fortuna Bruno Fernandes è poco preciso. Ha l’opportunità di farsi perdonare nel finale, ma non riesce ad arrivare in tempo sul traversone di James.

Sterling 5,5 – Sulle poche ripartenze a disposizione prova a rendersi pericoloso, ma le sue intenzioni vengono quasi sempre anticipate dalla difesa avversaria. Prova opaca e al di sotto delle aspettative.

Palmer 6,5 – Una partita molto sentita per il prodotto del vivaio del City che riesce a trovare sul finire di primo tempo il gol del pareggio nonostante una conclusione non perfetta. Oggetto misterioso, però, nella ripresa.

Mudryk 6,5 – Sfrutta le ripartenze per mettere in mostra la sua grande velocità e creare qualche grattacapo ai padroni di casa. Va vicino al gol nei primi 45′ con un tiro terminato di poco fuori, servendo poi a Palmer l’assist del momentaneo pareggio (77′ Broja 6 – Nel finale spaventa i Red Devils con un colpo di testa che si stampa sul palo. Sfortunato).

Jackson 5 – Ha tra i piedi la prima vera grande occasione da gol per i suoi, ma davanti ad Onana tenta un tiro centrale e ravvicinato respinto dall’estremo difensore avversario. Nella ripresa ci riprova smarcandosi su sviluppi di corner, ma il suo colpo di testa termina alto.

Allenatore: Mauricio Pochettino 5 – Una serata affatto semplice quella del suo Chelsea. Sin da inizio gara, i suoi devono fronteggiare la vivacità offensiva dei padroni di casa capaci di andare più volte al tiro. Per fortuna dei Blues Sánchez abbassa la saracinesca in diverse circostanze, ma non basta per uscire dal rettangolo di gioco con almeno un punto. Troppo poco per mettere in difficoltà gli avversari.

Le pagelle di Manchester United-Chelsea (2-1): la decide un super McTominay

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui