Le pagelle di Marsiglia-Atalanta (1-1): tutto aperto per il ritorno

0

Si dividono la posta in palio Marsiglia e Atalanta in occasione dell’andata della semifinale di Europa League di scena all’Orange Velodrome. Un pareggio che mantiene tutto aperto in vista del ritorno di settimana prossima al Gewiss Stadium. Una partita divertente e ad alta intensità ben giocata da entrambe le squadre. Ad aprire i giochi ci pensa il solito Scamacca a dimostrazione del grande momento di forma del centravanti nerazzurro, ma è il gol capolavoro di Mbemba a riequilibrare il punteggio. Chi si avvicina maggiormente al raddoppio sono soprattutto i padroni di casa con Aubameyang e Ounahi, mentre è Miranchuk a spaventare gli uomini di Gasset nel finale. Ecco le pagelle di Marsiglia-Atalanta.

Le pagelle di Marsiglia-Atalanta

Prima di analizzare insieme le pagelle dei protagonisti di Marsiglia-Atalanta, proviamo a dare una valutazione all’operato del direttore di gara.

Arbitro: Daniel Siebert 6,5 – Il fischietto tedesco dimostra di essere subito in pieno controllo dell’incontro prendendo scelte quasi sempre corrette. Rari errori da matita rossa in una partita ad alta intensità ma con nessun episodio dubbio.

Pagelle Marsiglia

Pau López 6 – Incolpevole sul primo gol della sfida, compie una serie di interventi alla portata, ma comunque importanti. 

Clauss 6 – Il nazionale francese macina tanti chilometri sulla destra mettendo in mezzo diversi traversoni invitanti per gli attaccanti dell’OM (65′ Merlin 6 – Garantisce tanta freschezza e intraprendenza sulla corsia mancina entrando subito nel vivo del gioco).

Mbemba 7 – Un vero e proprio difensore goleador l’ex Porto capace di iscriversi a referto per la quarta volta in stagione con una bellissima conclusione dalla distanza imparabile per Musso. Impeccabile al comando della retroguardia transalpina.

Balerdi 6,5 – Abbastanza nervoso nei primi minuti di gioco, la prova del centrale argentino migliora gradualmente riuscendo ad arginare gran parte delle avanzate degli ospiti.

Murillo 5 – Sbaglia completamente la lettura difensiva sull’azione che porta al vantaggio atalantino (72′ Ounahi 6 – A pochi secondi dal suo ingresso in campo va vicinissimo al 2-1 con una grande conclusione da fuori area che si stampa in pieno sulla traversa).

Veretout 6 – Detta con precisione i tempi di gioco in fase d’impostazione innescando spesso e volentieri gli esterni d’attacco in contropiede.

Kondogbia 6,5 – Un calciatore decisamente maturo e completamente differente da quello goffo e impacciato della parentesi in maglia Inter. Il capitano dell’OM, inoltre, prova anche a spaventare gli ospiti nella ripresa con una conclusione dalla distanza insidiosa.

Harit 6,5 – Qualità e intraprendenza quelle messe in mostra dal centrocampista marocchino. Dopo una prima parte di gara abbastanza sottotono, aumenta i giri del motore (72′ Ndiaye 6 – Grazie alle sue accelerazioni il senegalese tenta di mettere in difficoltà gli avversari guadagnandosi la sufficienza in queste pagelle di Marsiglia-Atalanta).

Sarr 6 – Sfrutta la sua rapidità per provare a creare qualche grattacapo alla difesa nerazzurra (65′ Moumbagna 6,5 – Fa subito prevalere la sua prestanza fisica e la sua freschezza prima vedendosi annullare -giustamente- un gol per fuorigioco, poi dando del filo da torcere alla compagine lombarda).

Aubameyang 5 – Si divora il gol del raddoppio sul finire di primo tempo non sfruttando il grande contropiede orchestrato dai suoi. Il miglior marcatore della storia dell’Europa League ci riprova ad inizio ripresa trovando i guantoni di Musso. Pecca di cinismo in questo primo atto.

Luís Henrique 6,5 – Imprendibile sulla fascia, l’esterno d’attacco brasiliano diventa uno dei pericoli principali per la Dea a causa della sua agilità e imprevedibilità. Oltre a dare intraprendenza in avanti garantisce anche un importante aiuto dietro.

Allenatore: Jean-Louis Gasset 6,5 – Nonostante gli sfavori dei pronostici e il gol di svantaggio, il suo Marsiglia mostra grande coraggio riuscendo a strappare un pareggio che tiene tutto aperto per settimana prossima. L’ex CT della Costa d’Avorio prepara la partita sfruttando la velocità del suo tridente offensivo per far male agli ospiti in fase di ripartenza. Sono proprio queste, infatti, le situazioni dalle quali vengono creati i maggiori pericoli per cercare un insperato 2-1. Servirà essere più cinici se si vuole sperare di strappare il pass per Dublino.

Le pagelle di Marsiglia-Atalanta (1-1): tutto aperto per il ritorno

Pagelle Atalanta

Musso 6 – L’estremo difensore argentino può soltanto osservare il tiro improvviso di Mbemba nel corso della prima frazione. Bene in un paio di interventi, rischia un vero e proprio pasticcio soffrendo la pressione alta di Moumbagna.

Scalvini 6,5 – Il giovane difensore atalantino è protagonista di una prestazione pulita e priva di sbavature anticipando le sortite offensive dei padroni di casa. Altra prestazione convincente e matura nonostante la carta d’identità indichi come anno di nascita il 2003.

Djimsiti 6,5 – Determinante nel ribattere colpo su colpo le avanzate dell’OM soprattutto nel finale, garantisce solidità e sicurezza al reparto.

Kolasinac 7 – Ex di serata, il difensore bosniaco compie un vero e proprio salvataggio anticipando il colpo di testa a porta sicura di Sarr. Un salvataggio eroico che lo costringe a lasciare anzitempo il terreno di gioco a causa di un risentimento muscolare (15′ Pasalic 5,5 – Ingresso in campo non convincente per il croato meno del solito nel vivo della manovra).

Zappacosta 6 – Prova senza lode e senza infamia per l’ex esterno basso del Torino che si porta a casa una sufficienza in queste pagelle di Marsiglia-Atalanta (84′ Hateboer s.v.).

de Roon 5,5 – La sostituzione di Kolasinac porta il capitano di serata della Dea ad arretrare nella linea difensiva a tre costruita da Gasperini. Spesso e volentieri però, tende a sganciarsi lasciando ampi spazi ai francesi per ripartire in contropiede. Ciononostante riesce sempre a metterci una pezza, ma sono troppi i rischi presi in una gara così delicata.

Ederson 6,5 – Uno dei migliori tra le fila bergamasche in quest’annata, il brasiliano garantisce tanta sostanza e dinamismo in mezzo al campo. Recupera diversi palloni preziosi prendendo in mano il centrocampo bergamasco.

Ruggeri 5,5 – Spinge meno del solito sulla sinistra mostrando di essere in difficoltà contro le avanzate di Luis Henrique dalla sua zona di campo.

Koopmeiners 6,5 – Veste ancora una volta i panni dell’assist-man in occasione del momentaneo 0-1. Con il suo mancino preciso e potente dà sempre l’impressione di poter far male ai padroni di casa.

De Ketelaere 5 – Complice anche la fisicità dei centrali transalpini il belga fa un’enorme fatica ad entrare in partita quest’oggi. Mai nel vivo del gioco nella ripresa (84′ Miranchuk 6,5 – Il trequartista russo entra con la voglia di spaccare il mondo andando a centimetri dal gol del 2-1 con una conclusione di mancino pericolosa e terminata di poco fuori)

Scamacca 6,5 – In uno straordinario momento di forma, il centravanti nerazzurro apre le danze al Velodrome sfruttando un’errata lettura difensiva degli avversari. Ben limitato dalla retroguardia francese, scompare per il resto della gara (58′ Lookman 5,5 – L’ex attaccante del Leicester va subito vicino alla gioia personale, ma la sua conclusione termina di poco fuori. Svaria per tutto il fronte offensivo senza però incidere a dovere).

Allenatore: Gian Piero Gasperini 6 – Un buon pareggio al quale segue la cattiva notizia per l’infortunio di Kolasinac. Con una difesa in emergenza, il tecnico piemontese arretra de Roon sulla linea difensiva prendendosi qualche rischio di troppo in un paio di contropiedi. Abbastanza in difficoltà nel corso della ripresa, la Dea regge il più possibile per uscire dal campo con questo risultato riuscendoci tanto da andare anche ad un passo dal raddoppio con Miranchuk. Forse si poteva pensare di inserire prima il russo al posto di uno spento De Ketelaere.

Le pagelle di Marsiglia-Atalanta (1-1): tutto aperto per il ritorno

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui