Le pagelle di Milan-Genoa (3-3): contestazione a San Siro

0

Riportiamo le pagelle del match tra Milan e Genoa. A San Siro va in scena un match con un clima surreale, i tifosi rossoneri, rappresentati dalla Curva Sud, hanno contestato fortemente sia la squadra che la società per la mancanza di ambizione. I 90 minuti dicono tanto dello stato di salute dei ragazzi di Pioli. Poca, se non zero, voglia di difendere e fase offensiva completamente affidata all’estro dei giocatori più forti come Pulisic e Leao. Proprio il portoghese viene sostituito a mezz’ora dalla fine tornando direttamente negli spogliatoi.

Le pagelle di Milan-Genoa

Prima delle pagelle dei giocatori e degli allenatori di Milan e Genoa riportiamo quella del direttore di gara.

Arbitro: Prontera 5,5 – Tanti fischi che spezzano il ritmo e non permettono di giocare in modo fluido, non commette gravi errori.

Pagelle Milan 

Sportiello 6 – Subisce tre goal ma è incolpevole, a gioco fermo compie due miracoli a livello del suo compagno Maignan. 

Florenzi 7,5 – Potrebbe essere una delle sue ultime partite a San Siro, con un inserimento da mezzala sigla il pareggio e da un suo assist nasce il goal di Gabbia (80′ Kalulu s.v.).

Tomori 4 – Semplicemente disastroso, l’errore più grave è a inizio partita dove causa un rigore netto su Vogliacco. 

Gabbia 6 – Prende la sufficienza grazie a un bellissimo goal su calcio d’angolo, trova il tempo giusto e incorna in rete il momentaneo 2-2. 

Hernandez 5 – Ogni tanto si accende e inizia a sgasare, troppo poco. In fase difensiva è decisamente troppo impreciso. 

Bennacer 5,5 – Meglio delle ultime uscite dove era stato uno dei peggiori in campo. Si limita al compitino senza mai entrare davvero in partita (80′ Adli s.v.). 

Reijnders 5 – Si muove tanto ma non prende mai le redini del gioco in mano, viene ammonito ingiustamente su un tackle pulito nel primo tempo. 

Chukwueze 7 – Inspiegabili le sue tantissime panchine, altro errore di Pioli. Oggi manda al manicomio i suoi avversari e serve un assist al bacio per Florenzi (81′ Thiaw 5 – Si perde Retegui e da un rimpallo sfortunato causa l’autogoal del 3-3). 

Pulisic 6,5 – Ci mette troppo a entrare in gara ma quando lo fa mostra sempre tutto il suo talento, bravo a mettere in porta Giroud. 

Leao 5,5 – Più che la prestazione è l’atteggiamento che gli vale l’insufficienza, corre e si sforza troppo poco per quello che è il suo infinito talento (67′ Okafor 6,5 – Entra con il piglio giusto e si rende pericoloso).

Giroud 6 – Riesce a raggiungere il 6 grazie al bel goal che segna, per il resto davvero una bruttissima partita. Si mangia un goal clamoroso a tu per tu con Martinez. 

Pioli 4,5 – Il Milan contro qualsiasi squadra subisce davvero troppo, anche in casa. Ormai è arrivato a fine ciclo. 

Pagelle Genoa 

Martinez 6,5 – Nonostante i tre goal subiti è uno dei più positivi dei suoi, salva la situazione in almeno due occasioni.

Vogliacco 7 – Che partita a San Siro per il difensore rossoblù, si guadagna il rigore e serve l’assist per un prestigioso pareggio contro il Milan (88′ Cittadini s.v.).

De Winter 5 – Sul goal di Florenzi si perde completamente l’inserimento del terzino rossonero, un errore che poteva costare più caro. 

Vasquez 6 – Tanta corsa e tanti duelli per il difensore messicano, a inizio partita fa un bel salvataggio che tiene il risultato sullo 0-1. 

Martin 6 – Tiene botta contro un avversario on fire come Chukwueze, riesce anche a proporsi in avanti con personalità (74′ Haps 6 – Si limita a difendere su Kalulu). 

Spence 6 – Giocatore amato dai tifosi del Genoa, oggi non è perfetto in fase difensiva ma comunque non commette errori. 

Thorsby 6 – Dopo il bel goal contro il Cagliari viene rischierato titolare, porta tanta fisicità e altezza sui rinvii alti di Martinez. 

Badelj 6 – Bravo a fare girare la palla e dare ritmo alla manovra dei suoi, davanti alla difesa fa bene il suo lavoro di filtro (74′ Strootman 6 – Porta muscoli e grinta nel finale di partita). 

Frendrup 6 – Bella vetrina per l’oggetto del desiderio di tante big italiane e non solo, prova di livello e convincente in entrambe le fasi (specialmente nel primo tempo). 

Ekuban 7 – Schierato a causa delle tantissime assenze nel reparto attaccanti/mezze punte, ripaga con una grande partita e un goal a San Siro (87′ Papadopoulos s.v.).

Retegui 7 – Sfrutta l’unica occasione avuta in tutta la partita, rimane gelido dal dischetto e dopo pochi minuti porta in vantaggio la sua squadra.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui