Le pagelle di Milan-Napoli (1-0): riecco Theo Hernandez!

0

Il diavolo fa fiamme: il Milan vince 1-0 contro il Napoli e si consolida nella corsa alle prime posizioni (poi vedremo le pagelle). La rete di Theo Hernandez sigilla una vittoria fondamentale per la stagione dei rossoneri e che condanna il Napoli ai suoi tormenti. Pioli esulta e si gode il terzo posto, mentre Mazzarri deve fare i conti con l’ennesimo big match perso e con un’altra sconfitta. 

Le pagelle di Milan-Napoli

Prima di analizzare le pagelle dei giocatori e degli allenatori di Milan-Napoli, proponiamo quella sull’arbitro.

Arbitro: Doveri 6,5 – Forse qualche dubbio sul contatto Rhamani-Loftus, ma è una decisione condivisibile. Sul presunto tocco di mano di Gabbia anche qui ottima gestione e lascia correre. Anche nel finale gestisce bene l’episodio del tocco di mani di Musah. 

Pagelle Milan

Maignan 6 – Poche grandi parate e tanta sicurezza da parte del portiere francese, che oggi riposa in attesa dell’Europa League. 

Calabria 5 – Solo una mezz’ora per lui in cui non risulta nemmeno esaltante (37′ Florenzi 6,5 – Sta riprendendo ritmo e stasera quel tackle su Kvara è fondamentale per la tenuta mentale e difensiva del Milan). 

Kjaer 5 – La marcatura su Kvaratskhelia è da rivedere e mostra anche grandi fragilità. Stasera non è bastata l’esperienza per contrastare il georgiano (65′ Simic 5,5 – Che rischio si è preso, ma lo salva il palo assieme a Maignan. Ne deve mangiare di erba il ragazzo).  

Gabbia 7 – L’aria spagnola gli è servita perchè il Milan ha riscoperto un ottimo difensore e stasera ne ha dato prova con un ottima marcatura su Simeone. 

Theo Hernandez 7 – Devastante e decisivo questa sera grazie a un assist di Leao, Gollini può solo guardarlo esultare assieme al pallone dentro la porta. 

Adli 6,5 – La rivincita di questo ragazzo è incredibile, perché anche stasera surclassa e lo fa su quello che l’anno scorso era il centrocampo più forte della Serie A. Sta migliorando anche in fase difensiva e in copertura. 

Bennacer 6 – Qualche errore dell’algerino, ma per questa squadra è imprescindibile per l’enorme spirito di sacrificio (65′ Musah 6 – Tutto sommato bene, perché dà vivacità e porta tanta corsa, se non qualche brivido nel finale).  

Pulisic 5,5 – Lo statunitense oggi non è stato spettacolare e purtroppo questo alternare di buone prestazioni sarà un punto su cui dovrà lavorare per essere decisivo (75′ Jimenez s.v.). 

Loftus Cheek 6,5 – La lotta con Anguissa è gladiatorica, un bello spettacolo, tale da risultare decisivo in fase difensiva, mentre qualche lacuna da colmare c’è. 

Leao 7 – Non la fa con il gol, ma stavolta zittisce le critiche e si prende la scena mettendo in difficoltà mezza difesa partenopea. Peccato per quel mancato gol su assist di Musah. 

Giroud 5,5 – Fatica oggi, ma resta comunque un punto di riferimento in attacco per i compagni, anche quando risulta poco pericoloso. 

Allenatore: Stefano Pioli 7 – Ormai ci sta prendendo gusto a battere il Napoli a San Siro e questo Milan sta dimostrando continuità. Adesso aspetta la Juve, ma grazie alla sua ostinazione adesso questa squadra volerà. Un Milan cinico e che può avere ancora margini di miglioramento in vista del futuro, magari per l’Europa League. 

Pagelle Napoli 

Gollini 6 – Deve fare gli straordinari ed evitare al Napoli un tonfo pesante. Sul gol di Theo solo un miracolo potrebbe salvarlo, ma deve rassegnarsi. 

Ostigard 6 – Che impresa sarebbe fermare Leao, ma non gli riesce a pieno, anche perché lo spazio che usa per marcare il portoghese, invece permette a Theo di segnare (45′ Politano 6 – Porta dinamismo e coraggio al Napoli, anche se superare Theo è qualcosa di titanico questa sera). 

Rhamani 5,5 – La battaglia con Giroud è vinta, ma su Theo si risveglia quando ormai è troppo tardi. 

Juan Jesus 5,5 – Il brasiliano è cattivo e sforna un sufficiente prestazione, macchiata da qualche fallo inutile ed evitabile (89′ Ngonge s.v.). 

Di Lorenzo 5 – Oggi non deve marcare Leao e potrebbe dar fastidio in avanti, ma invece sembra impaurito di fronte alla compagine rossonera. 

Anguissa 6,5 – Come per Loftus, una buona valutazione perchè lotta e prova a svegliare i compagni, anche se soffre la velocità di Leao. 

Lobotka 5,5 – Oggi qualche errore di troppo e non sembra più essere l’Iniesta di cui parlava Spalletti. Mazzarri dovrà studiare qualcosa per adattarlo al modulo. 

Zielinski 4 – Prime vibes di derby in vista del prossimo anno in nerazzurro, ma è praticamente un fantasma questa sera (76′ Lindstrom 6 – Prova a dare vivacità e ci riesce con qualche conclusione. Uno dei pochi da premiare).  

Mazzocchi 6 – Nulla da rimproverargli perché ci prova e non molla, di fronte aveva Pulisic. Manca qualche spunto in fase offensiva che potrebbe risvegliare i partenopei (76′ Olivera 6 – Prova a inserirsi e a ferire il Milan, ma non riesce a incidere). 

Kvaratskhelia 7 – Sempre bello vederlo giocare, perché si muove con qualche serpentina, che mette in difficoltà il Milan. È mancato solo il gol, ma il georgiano c’è e scopriremo solo più avanti cosa potrà combinare. 

Simeone 5 – Il cholito spreca un’altra occasione e si ritrova a essere cancellato da Gabbia, mentre spreca sull’errore di Bennacer. 

Allenatore: Walter Mazzarri – Ormai le ha provate tutte e le proverà almeno fino a questo giugno. Cambia ancora modulo, prova a cambiare le carte in tavola, ma ne esce una prestazione tutt’altro che all’altezza di questa partita. Vedremo se il ritorno di Osimhen potrà aiutare a risvegliare la sua squadra. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui