Le pagelle di Milan-Rennes (3-0): doppio Loftus-Cheek!

0

L’andata dello spareggio di Europa League tra Milan e Rennes si conclude con un secco 3-0 in favore dei padroni di casa, che provano a ipotecare il passaggio del turno. Una doppia incornata di Loftus-Cheek, letteralmente in stato di grazia, e il sigillo di Leao consentono ai rossoneri milanesi di guadagnarsi un cospicuo vantaggio in vista del ritorno. Al Roazhon Park i transalpini dovranno infatti vincere con almeno tre reti di scarto per portare la sfida ai tempi supplementari. A seguire le pagelle di Milan-Rennes.

Le pagelle di Milan-Rennes

Prima di analizzare le pagelle dei protagonisti di Milan e Rennes, diamo un giudizio alla prova del direttore di gara.

Arbitro: Dabanovic 6 – Il fischietto montenegrino decide di adottare uno stile di arbitraggio all’inglese, fisschiando poco e lasciando molto correre. D’altro canto, la gara è sostanzialmente corretta e con nessun episodio dubbio. Giusto nel finale il giallo a Nagida che atterra Reijnders, non è chiara occasione da gol poiché i difensori francesi avevano recuperato.

Pagelle Milan

Maignan 6 – Di fatto è impegnato solamente quando il punteggio è già sul 3-0. Chiude bene la saracinesca in due circostanze.

Florenzi 7 – Non fa rimpiangere Calabria, anzi. Rispetto al capitano ha maggiore intraprendenza in avanti e disegna il bel traversone per il vantaggio di Loftus-Cheek. Rivive una seconda giovinezza (75′ Terracciano s.v.).

Kjaer 6,5 – SI fa valere bene in anticipo e propizia la rete del 2-0 costringendo Mandanda al miracolo. Non perde mai la posizione (62′ Thiaw 6 – Il tempo di riprendere confidenza con il campo e chiudere quando il Rennes prova a dare un senso alla sua gara).

Gabbia 6,5 – Il periodo passato al Villarreal sembra davvero averlo rinvigorito. Chiusure chirurgiche e non va tanto sul sottile quando c’è da spazzare via il pallone alla vecchia maniera. Aiuta nel momento di emergenza dietro.

Theo Hernandez 6,5 – Parte in sordina per poi riaprire il binario di sinistra per il treno Theo-Leao, chiudendo un ottimo uno-due col portoghese. Quando si accende è dura.

Musah 6,5 – Ci mette tanta fisicità in mezzo e non disdegna nemmeno qualche inserimento offensivo sull’out di destra. 

Reijnders 6,5 – Prende per mano la manovra del Milan e tenta più volte la sorte con delle conclusioni dalla distanza. Buone alcune progressioni, tiene saldo il pallone tra i piedi.

Pulisic 6 – Sembra quasi un corpo estraneo, poi accende i motori e crea diversi pericoli, difetta in precisione nel momento giusto, sbattendo su Mandanda (81′ Adli s.v.).

Loftus-Cheek 8 – A tratti devastante, sbuca da tutte le parti con le sue doti da centrocampista box-to-box. Usa la testa per battere due volte Mandanda, ma la sua gara è anche tanto altro. Una spina nel fianco costante si prende la standing ovation del Meazza (75′ Bennacer s.v.).

Leao 7 – La sua serata, già lo si capisce da quando spacca la traversa della porta di Mandanda al 7′. Va in crescendo e la giusta conclusione è il tocco all’angolino con cui fa dormire sonni tranquilli ai suoi tifosi (62′ Okafor 6 – Dà il suo contributo in avanti senza avere grandi occasioni).

Giroud 6 – Solito tanto lavoro sporco per la squadra, forse soffre le tante gare giocate nellì’anno. SI fa notare per una conclusione da fuori bloccata a terra dal portiere.

Allenatore: Pioli 7 – Ha ragione nelle scelte, confermando Loftus-Cheek sulla trequarti e inserendo Musah dal 1′, per conferire muscoli al Milan. Si affida alla verve dell’inglese e si compatta nei momenti giusti. Parte da un ottimo vantaggio in vista del ritorno, godendosi un 2024 fcon una sola sconfitta.

Le pagelle di Milan-Rennes (3-0): doppio Loftus-Cheek!

Pagelle Rennes

Mandanda 7 – Con grande esperienza evita un passivo più netto ai suoi, certo non può fare tutto da solo.

G. Doyé 5,5 – Paga dazio dovendo affrontare Leao sulla fascia di competenza, concedendo spazi talvolta letali (67′ Seidu 6 – Limita i danni).

Omari 5,5 – In affanno sulle palle inattive e sulla velocità degli elementi offensivi avversari, tiene ma non sempre con continuità.

Theate 5 – Idealmente dovrebbe essere il leader della retroguardia, invece si perde Loftus-Cheek in entrambe le circostanze. Non lascia un bel ricordo nel Paese in cui ha giocato.

Truffert 5,5 – Bloccato dalle belle trame di Florenzi, costretto a una gara di contentimento che non gli si addice pienamente (76′ Nagida s.v.).

Bourigeard 6 – Anche da esterno di centrocampo non demerita, poiché non lascia punti di riferimento. Sfiora il gol di giustezza, tra i pochi a salvarsi tra i transalpini.

Santamaria 5,5 – Scalda i guantoni di Maignan a risultato acquisito, per il resto subisce con passività il ritmo infernale del Diavolo.

Matusina 5,5 – Salva un gol già fatto immolandosi sulla linea di porta, non basta però a salvare il giudizio di un incontro vissuto in apnea. Non impone la sua buona prestanza fisica (76′ Bias s.v.).

D. Doué 6,5 – Sentiremo molto parlare di questo classe 2005. Punta e salta ripetutamente l’uomo, creando superiorità numerica e disegnando spazi per i compagni. Sicurissimo dei suoi mezzi, tira avanti la carretta (76′ Salah s.v.).

Kalimuendo 5 – Si guadagna qualche fallo e poco altro, di fatto è troppo statico e non vede mai il pallone (67′ Gouiri 6,5 – Ottimo ingresso in campo, si rende subito pericoloso e rivitalizza l’attacco).

Terrier 5 – Si veda il collega di reparto, non ha nessuna occasione e si nasconde tra le maglie di Kjaer e Gabbia.

Allenatore: Stephan 5 – Il copione è chiaro, lasciare al Milan le redini del gioco per sperare in qualche guizzo dei suoi uomini di punta. Il piano però crolla con la rete di Loftus-Cheek e la reazione è troppo sterile, convince solo quando il passivo è di -3. Chissà se con Gouiri dal 1′ la storia sarebbe stata differente…

Le pagelle di Milan-Rennes (3-0): doppio Loftus-Cheek!

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui