Le pagelle di Monza-Salernitana (3-0): dominio dei brianzoli

0

Riportiamo le pagelle del match tra Monza e Salernitana. Al U-Power Stadium i biancorossi di Palladino dominano contro i granata allenati da Paulo Sousa che, quasi certamente, verrà esonerato nella giornata di oggi. Per i brianzoli da sottolineare tre prestazioni di altissimo livello: Colpani, Vignato e Di Gregorio. Nel Monza molto bene anche Pessina, glaciale come sempre dal dischetto. Dopo un avvio incerto ora i ragazzi di Palladino sembrano aver ritrovato lo spirito della scorsa stagione. Sulla Salernitana c’è poco da dire, serve urgentemente un cambio a livello di guida tecnica.

Le pagelle di Monza-Salernitana

Prima di analizzare le pagelle di giocatori e allenatori di Monza e Salernitana, ecco il voto del direttore di gara

Arbitro: Massimi 6,5 – Puntuale e sempre vicino al pallone, bravo a fischiare in presa diretta il rigore del 3-0.

Pagelle Monza 

Di Gregorio 7,5 – Anche oggi sforna una prestazione di altissimo livello, merita (con tutto il rispetto per il Monza) palcoscenici europei per cercare di conquistare la Nazionale. Ennesimo colpo da fuoriclasse di Galliani.

D’Ambrosio 6,5 – Ritrova la titolarità e dimostra a tutti che giocare cosi tanti anni ad alto livello non è casuale, partita di un’intelligenza tattica rara.

Mari 6,5 – Guida bene l’inedito tridente difensivo brianzolo, riesce a limitare uno degli attaccanti più forti del campionato senza troppi patemi.

Caldirola 6 – Come Mari gioca una partita attenta e puntuale, sui calci piazzati difensivi è un vero e proprio fattore per questo gruppo.

Ciurria 6,5 – Quando parte da destra e si accentra con il suo mancino è un altro giocatore, ogni volta che parte palla al piede è un pericolo per i campani (64′ Pedro Pereira 6,5 – Entra con grande voglia e spinge fino al novantesimo).

Pessina 7 – Era in ballottaggio, il capitano del Monza gioca dal primo e lega la squadra come fa sempre alla grande. Nel finale chiude definitivamente la partita dal dischetto (85′ Akpa Akpro s.v.). 

Gagliardini 6 – Da una sua incursione nasce il goal di Vignato, mezzo voto in meno di quello che merita per le troppe occasioni sprecate. Sfortunato sulla traversa finale.

Kyriakopoulos 6,5 – Dal suo lato fa quello che vuole. Fornisce almeno tre palloni perfetti per i compagni che non vengono sfruttati, in grande crescita (72′ Birindelli 6,5 – Aiuta a tenere alto il ritmo, bravo a farsi trovare pronto).

Colpani 7 – Giocatore totale per questo Monza, la crescita vista in questa stagione è qualcosa di clamoroso. Oltre al goal illumina il Brianteo con giocate di fino e qualità (64′ Gomez 6 – Entra e si rende utile in fase di possesso).

Vignato 7 – Esordio da titolare da sogno per il giovanissimo trequartista, gioca con grande personalità e coraggio, meritato il goal (72′ Bondo 6,5 – Entra convinto e si guadagna il rigore).

Colombo 6 – Unica nota leggermente negativa di giornata, sul 2-0 aveva praterie da attaccare ma ha sprecato un paio di contropiedi facili.

Allenatore: Palladino 7 – Ora è davvero il suo Monza, tutti i giocatori performano al top grazie al suo sistema ormai collaudato. Quest’anno si può togliere grandi soddisfazioni.

Pagelle Salernitana 

Ochoa 5 – Messo in dubbio da tanti viste le brutte prestazioni di questo inizio campionato, viene riconfermato a discapito di un buon portiere come Costil. Non ripaga Sousa.

Daniliuc 5 – Giocatore di assoluto livello che, però, vede arrivare avversari da tutti i lati, si impegna al massimo ma non può nulla contro questo Monza.

Gyomber 5,5 – Prova a combattere su tutti i palloni, regge bene il confronto con Colombo ma naufraga davanti alla prestazione dei brianzoli.

Pirola 4 – Classica partita da dimenticare il prima possibile, Colpani gli fa venire gli incubi e nel finale concede anche il rigore del tre a zero.

Kastanos 5,5 – Deve concentrarsi quasi esclusivamente sulla fase difensiva, quando prova a farsi vedere in avanti fa vedere le sue qualità (85′ Coulibaly s.v.).

Bohinen 4,5 – Soffre da matti il ritmo altissimo imposto dai padroni di casa, anche quando ha palla fatica e sceglie sempre la giocata più prevedibile (46′ Martegani 5 – Prova a risolvera giocando da solo, non funziona).

Legowski 4,5 – Sbaglia quasi sempre il tempo d’uscita e il suo pressing va spesso a vuoto, anche in fase di possesso non si fa mai vedere (46′ Maggiore 5 – Ci mette quanto meno la buona volontà, solo quello però).

Mazzocchi 5,5 – Torna a sinistra dove ha fatto le migliori prestazioni da quando è Salerno. Soffre come tutti i suoi compagni di squadra ma almeno ci prova (46′ Bradaric 5 – Entra e si nota subito il suo nervosismo, dannoso).

Candreva 6 – Unico dei suoi a provarci e a rendersi pericoloso, colpisce una traversa dopo un intervento miracoloso di Di Gregorio.

Cabral 5 – Prova a puntare l’uomo ma non riesce praticamente mai ad impensierire la difesa, perde anche il pallone del 2-0 (60′ Stewart 6 – Entra con convinzione e gioca almeno due ottimi palloni in area avversaria).

Dia 5 – Lontano parente del Dia visto la scorsa stagione, gira per il campo senza aver la convinzione di poter incidere sulla partita.

Allenatore: Paulo Sousa 4 – L’ultima partita sulla panchina dei campani è un disastro sotto tutti i fronti, dal sogno Napoli in estate all’esonero con la Salernitana a inizio Ottobre. Sliding Doors.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui