Le pagelle di Monza-Sassuolo (1-0): basta il ritorno al gol di Colpani

0

Basta il ritorno al gol dopo due mesi di astinenza di Colpani al Monza per centrare una vittoria fondamentale per la risalita in classifica. Nel match valevole per la 22° giornata di Serie A, i brianzoli si impongono di misura ai danni di un Sassuolo sempre più in crisi e alla dodicesima sconfitta in campionato. Ad aprire e chiudere l’incontro ci pensa il talento biancorosso Andrea Colpani su assist di un Dany Mota autore di una partita di grande sacrificio. Nuovamente al di sotto delle aspettative la prova dei neroverdi incapaci di rendersi pericolosi dalle parti di Di Gregorio. Ecco le pagelle di Monza-Sassuolo.

Le pagelle di Monza-Sassuolo

Prima di analizzare insieme le pagelle dei protagonisti di Monza-Sassuolo proviamo a dare una valutazione all’operato del direttore di gara.

Arbitro: Gianluca Manganiello 6,5 – Partita ben amministrata da parte del fischietto della sezione di Pinerolo. Mostra di avere sin dall’inizio il controllo del match sbagliando poco quanto niente, e gestendo in maniera equa i cartellini. 

Pagelle Monza

Di Gregorio 6 – Al ritorno dall’infortunio, Laurienté mette alla prova i suoi riflessi con una conclusione ben respinta dall’estremo difensore. Mai chiamato in causa per il resto della sfida, conserva meritatamente il clean sheet.

D’Ambrosio 6 – Prova pulita e priva di sbavature per l’ex centrale dell’Inter bravo nell’arginare le sortite offensive degli ospiti.

Pablo Marí 6,5 – Contiene senza troppi patemi Pinamonti non dando mai la possibilità all’attaccante neroverde di rendersi pericoloso. Garantisce esperienza e solidità al reparto. 

Caldirola 6,5 – Da buon braccetto di difesa si sovrappone in avanti per creare densità in area di rigore e dare maggiori soluzioni in fase di palleggio. Dalla sua zona di competenza anticipa diverse volte le intenzioni degli avversari (86′ Izzo 6 – Si prende un rischio enorme in un’azione offensiva della compagine emiliana, ma per sua fortuna riesce a rimediare con un anticipo in scivolata determinante).

Birindelli 6,5 – Il figlio d’arte spinge tanto sulla destra dando sin dall’inizio grande corsa e vivacità sulla propria fascia di competenza. Prova di grande personalità e determinazione.

Akpa Akpro 5,5 – Poco preciso nel corso dell’incontro, l’ex centrocampista della Lazio prova a garantire quantità sul terreno di gioco, ma con scarsi risultati. Ammonito durante i primi 45′, mister Palladino preferisce fare a meno di lui ad inizio ripresa (46′ Bondo 6 – Prezioso nel dare una mano in copertura, il classe 2003 gioca una partita di grande sostanza in mezzo al campo).

Pessina 6 – Da vero capitano si prende la squadra sulle spalle dando anche lui tanta sostanza sul rettangolo di gioco aiutando i suoi in fase difensiva (87′ Bettella s.v.).

Ciurria 6 – Prova senza lode e senza infamia per l’esterno basso n°84 che si guadagna la sufficienza in queste pagelle di Monza-Sassuolo.

Colpani 7 – A digiuno da ben due mesi, il talento biancorosso trova il suo settimo centro stagionale aprendo le danze con un tiro imparabile per Consigli (77′ Zerbin 6,5 – L’eroe del Napoli nella semifinale di Supercoppa entra sul rettangolo di gioco con tanta voglia e determinazione dando un fondamentale contributo dietro con un grande recupero su tiro di Pinamonti nel finale. In avanti, invece, garantisce maggiore freschezza in situazioni di contropiede).

V. Carboni 6 – Poco nel vivo dell’incontro durante i primi 45′, rientra dagli spogliatoi con un piglio diverso bruciando subito Tressoldi e andando ad un passo dal raddoppio (57′ Djuric 6 – Entra per dare un vero e proprio riferimento in avanti. Gioca spalle alla porta difendendo palla e permettendo ai suoi di alzare il baricentro).

Mota 7 – Ben contenuto dalla difesa neroverde, in una partita complicata il centravanti lusitano trova il gol, ma se lo vede annullare per fuorigioco millimetrico. Non entra nel tabellino marcatori, ma regala a Colpani la palla del momentaneo 1-0. Con l’ingresso di Djuric arretra il suo raggio d’azione dando maggiore qualità e vivacità sulle ripartenze, ma spesso e volentieri perde l’attimo nelle giocate. Ciononostante è uno dei migliori tra le fila biancorosse giocando una gara di grande generosità.

Allenatore: Raffale Palladino 7 – Dopo i due pesanti passi falsi di fila contro Inter ed Empoli, il Monza quest’oggi ottiene tre punti fondamentali per la classifica, Una vittoria che porta gli uomini di Palladino in una posizione di classifica che gli permette di tenersi alla larga dai bassifondi e si sognare con vista Europa. Successo meritato per i suoi bravi nel non dare modo agli ospiti di rendersi pericolosi e sempre in controllo del match. Cinici in avanti e solidi in difesa: due aspetti con i quali il tecnico campano spegne ogni critica!

Le pagelle di Monza-Sassuolo (1-0): basta il ritorno al gol di Colpani

Pagelle Sassuolo

Consigli 6 – Incolpevole sul primo e unico gol dei padroni di casa, vive per il resto un pomeriggio da spettatore non pagante.

Pedersen 5,5 – Impreciso nei traversoni messi a disposizione in area di rigore e non impeccabile in copertura. Il terzino di proprietà del Feyenoord vive un pomeriggio non facile soffrendo l’intraprendenza degli esterni brianzoli.

Tressoldi 5 – Prende sin da subito le misure su Mota, ma sbaglia completamente la marcatura sull’attaccante biancorosso sull’azione del primo gol della gara permettendogli di andare con troppa facilità sul mancino. In sofferenza sull’intraprendenza degli attaccanti brianzoli fa di tutto pur di farsi ammonire e nel finale ci riesce commettendo un fallo di frustrazione su Mota.

Ferrari 6 – Nonostante la sconfitta è forse uno dei pochi a salvarsi quest’oggi tra le fila del Sassuolo. Garantisce esperienza al reparto respingendo al mittente alcune avanzate dei lombardi.

Doig 5,5 – Non un esordio da ricordare da parte del neo-acquisto neroverde. Si spinge spesso e volentieri in avanti, ma pecce in fase difensiva sul duello in velocità con Birindelli (90′ Ceide s.v.).

Boloca 6 – Non al meglio fisicamente, Dionisi punta comunque sulle qualità del centrocampista rumeno inserendolo nell’undici titolare. Prova senza lode e senza infamia la sua che gli vale la sufficienza in queste pagelle di Monza-Sassuolo (78′ Lipani s.v.).

Matheus Henrique 5,5 – In fase di non possesso il brasiliano alza spesso il baricentro utilizzando l’arma del pressing per creare problemi agli ospiti. Incide poco quanto niente però per gran parte dei 90′.

Castillejo 5,5 – Tenta spesso di puntare l’uomo nell’uno contro, ma gli spazi per incidere sono troppo pochi per l’ex Milan (46′ Mulattieri 5,5 – Mai chiamato in causa per tutto il secondo tempo, il prodotto del vivaio dell’Inter ha tra i piedi la palla del possibile pareggio, ma la spedisce in curva).

Thorstvedt 6,5 – Ha la prima vera chance per portare i suoi in vantaggio, ma la spreca concludendo al lato. Sempre nei primi 45′, il norvegese spaventa i brianzoli con una sassata da fuori area che si stampa sul palo. Il più pericoloso tra le fila emiliane questo pomeriggio (72′ Volpato 6 – Entra per dare maggiore vivacità alla manovra offensiva utilizzando l’arma del tiro dalla distanza per provare a creare pericoli dalle parti di Di Gregorio).

Laurienté 6 – Letale in contropiede, l’esterno alto francese “sporca” i guantoni di Di Gregorio con una con una conclusione insidiosa respinta dal portiere avversario (46′ Viti 6 – Con il suo ingresso Dionisi modifica l’assetto tattico della squadra giocando a specchio degli avversari. Con i suoi alla ricerca del gol del pareggio non si rende protagonista di interventi di rilievo in fase difensiva).

Pinamonti 5 – Quasi mai servito dai suoi compagni nel corso della prima frazione, si rivede lo stesso copione nella ripresa con l’ex attaccante dell’Empoli incapace di incidere e creare pericoli alla retroguardia lombarda.

Allenatore: Alessio Dionisi 5 – Certamente l’assenza del suo calciatore migliore Domenico Berardi è pesante, ma è irriconoscibile il Sassuolo rispetto allo scorso campionato. I neroverdi vanno incontro alla seconda sconfitta di fila, la sesta negli ultimi sette incontri dando dimostrazione di essere in crisi e in difficoltà. Un passo falso che porta la compagine emiliana in una preoccupante situazione di classifica ad appena un punto di vantaggio dal terzultimo posto. Una situazione che Dionisi dovrà cercare di raddrizzare prima che sia troppo tardi migliorando una squadra incapace di creare pericoli anche con il cambio modulo del secondo tempo.

Le pagelle di Monza-Sassuolo (1-0): basta il ritorno al gol di Colpani

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui