Le pagelle di Roma-Milan (2-1): Fine della corsa per Pioli

0

Riportiamo le pagelle del match tra Roma e Milan. Allo stadio Olimpico va in scena il derby italiano che vale una semifinale europea. Allo stadio Olimpico i giallorossi partono fortissimo e mettono a segno, con grande merito, un uno-due tremendo. L’espulsione, giusta, di Celik rimette tutto in equilibrio, nonostante la superiorità numerica il Milan di Pioli (il principale colpevole di questa debacle) non riesce quasi mai a rendersi pericoloso. Da sottolineare le prestazioni inaccettabili di Bennacer e Calabria. 

Le pagelle di Roma-Milan 

Prima delle pagelle dei giocatori e degli allenatori di Roma e Milan riportiamo quella del direttore di gara.

Arbitro: Marciniak 7 – Gestisce bene ritmo e cartellini per tutta la durata della gara, giusto il rosso e il non rigore per i rossoneri.

Pagelle Roma 

Svilar 6 – Il giovane portiere belga, nonostante l’inferiorità numerica, non viene praticamente mai impegnato.

Celik 4 – Se la qualificazione è stata in gioco per tutta la partita è solamente colpa sua. Si fa espellere proprio nel momento di massimo controllo dei suoi. Dovrà pagare una cena ai suoi compagni. 

Mancini 7,5 – Dominante in fase difensiva e in uno stato di grazia quando si spinge in avanti, terzo goal in due settimane, uno più pesante dell’altro. 

Smalling 6,5 – Sulle palle alte e sui calci piazzati è lui il re dell’area di rigore, rientro fondamentale per l’idea di calcio di De Rossi. 

Spinazzola 6,5 – Prestazione maiuscola in fase difensiva, riesce a limitare un giocatore del livello di Pulisic. 

Pellegrini 6,5 – Il capitano della Roma ormai è un vero e proprio top player, filtro quando il Milan è in possesso e pericolo pubblico quando i giallorossi si spingono in avanti (82′ Angelino s.v.). 

Paredes 6,5 – Con l’assenza di Cristante si prende ancora più responsabilità davanti alla difesa, limita Pulisic quando si accentra come trequartista. 

Bove 6,5 – Chiamato a sostituire un perno fondamentale come Cristante, partita di concentrazione pura del ragazzo cresciuto nella primavera (82′ Renato Sanches s.v.).

Dybala 7 – Con il suo mancino spedisce la Roma dritta in semifinale, al quarantesimo del primo tempo viene sostituto per mantenere il vantaggio (41′ Llorente 6,5 – Semplicemente perfetto su Rafa Leao).

El Shaarawy 6,5 – Ennesima prestazione di grande sacrificio a tutta fascia. Nel secondo tempo spreca un contropiede che avrebbe chiuso ben prima la partita e la qualificazione. 

Lukaku 6,5 – Lotta e fa a sportellate (vincendo il duello) con Gabbia. Dopo uno di questi scontri accusa un problema muscolare (29′ Abraham 7 – Partita eroica del centravanti inglese, ripulisce una quantità di palloni infinita nonostante il rientro dal lungo infortunio). 

Allenatore – De Rossi 7,5 – Si mangia un allenatore, sulla carta, più esperto e di successo come Pioli. Domina il turno e va giustamente in semifinale. 

Pagelle Milan 

Maignan 6 – Incolpevole su entrambi i goal. Negli assalti finali prova a fare da regista aggiunto. 

Calabria 4,5 – Prestazione imbarazzante del capitano del Milan. Ennesima scelta incomprensibile di Pioli quella di farlo giocare sulla trequarti in fase offensiva (46′ Chukwueze 6,5 – Insieme a Musah il migliore, scelta folle non schierarlo dal primo minuto). 

Gabbia 5,5 – Viene messo nella condizione di dover difendere a 40 metri dalla porta contro un colosso come Lukaku, ha colpe ma non è il colpevole. Segna il goal della bandiera.

Tomori 5,5 – Uno dei meno negativi in campo per i rossoneri. Duella in velocità prima con Lukaku e poi con Abraham, prova a dare ritmo alla manovra dal basso. 

Theo Hernandez 5 – Da un giocatore del suo livello ci si aspetta completamente un altro tipo di partita, troppo timido. Si vede solo una volta con una bella sgasata. 

Musah 6 – Nettamente il migliore dei suoi, non gioca una partita pulita ma almeno ci crede e ci mette tutta la grinta che ha in corpo. Nel secondo tempo viene schierato da terzino destro (69′ Florenzi 5,5 – Qualche buon cross a qualificazione già compromessa). 

Bennacer 4,5 – È l’ombra del buonissimo giocatore che abbiamo visto due anni fa, sul goal si perde completamente Mancini che insacca facile facile in rete (40′ Jovic 5 – Spreca un’occasione importante a inizio ripresa). 

Loftus-Cheek 5 – Nell’ultimo mese è irriconoscibile, oltre alla povertà tecnica e tattica spreca anche un occasione d’oro che avrebbe cambiato la partita (46′ Reijinders 5 – Entra con poca voglia e non incide) 

Pulisic 5,5 – Perennemente isolato sulla destra. Calabria al posto di aiutarlo gli porta costantemente un uomo in più sull’interno del campo e questo lo neutralizza (69′ Okafor 5,5 – Partita già finita, prova qualche dribbling ma niente di che). 

Giroud 5 – Viene completamente mangiato da due centrali fisici e attenti come Smalling e Mancini. Non riesce neanche a legare il gioco come fa solitamente.

Leao 5 – La Prestazione del fuoriclasse del Milan rappresenta alla perfezione la sua squadra, nervoso e abbandonato a se stesso. 

Allenatore: Pioli 4 – Sancisce la fine del suo ciclo al Milan con i due difetti che lo hanno caratterizzato dal post scudetto: supponenza e arroganza. È ora di cambiare. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui