Le pagelle di Sassuolo-Torino (1-1): al Mapei regna l’equilibrio

0

Riportiamo le pagelle del match tra Sassuolo e Torino. Al Mapei Stadium va in scena un match molto interessante a livello tattico. I neroverdi partono subito forte con il goal di Pinamonti, i granata, allenati da Juric, ritornano subito in partita con il solito asse Bellanova-Zapata. Per il resto della gara regna l’equilibrio, sicuramente ci si aspettava qualcosa dai granata molti più liberi fisicamente e psicologicamente. Per Dionisi un’altra performance che lo tiene sul banco degli imputati. 

Le pagelle di Sassuolo-Torino

Prima di analizzare le pagelle di giocatori e allenatori di Sassuolo e Torino, ecco il voto del direttore di gara.

Arbitro: Orsato 7 – Solita prestazione maiuscola del miglior arbitro in Europa, grazie al suo metro la partita prende un buon ritmo. 

Pagelle Sassuolo 

Consigli 6 – Il veterano neroverde è incolpevole sul gol di Zapata, bravo nella fase di costruzione dei suoi.

Pedersen 6,5 – Da un suo assist nasce il goal del Sassuolo, in fase offensiva offre sempre degli spunti interessanti. Dietro è puntuale.

Erlic 5,5 – Soffre la stazza e la fisicità di un giocatore come Duvan Zapata, nel secondo tempo prende le misure e riesce a limitare i danni (94′ Ruan Tressoldi s.v.).

Viti 6 – Prestazione di personalità del centrale ex Nizza, con coraggio gioca spesso palla da dietro e si fa trovare pronto quando viene attaccato.

Doig 5,5 – Veniva da una buonissima partita contro il Bologna, oggi va perennemente in difficoltà e non riesce a trovare contromisure dal suo lato (95′ Ferrari s.v.).

Lipani 6 – Non sente la tensione e si fa trovare pronto, partita equilibrata in cui dimostra che può calcare il palcoscenico della Serie A (72′ Racic 6 – Entra per fare legna e contrastare il palleggio del Toro)

Matheus Henrique 6,5 – Solita partita di grandissima intelligenza e qualità a servizio dei suoi, nella trasferta di Bologna si è sentita la sua mancanza.

Bajrami 6 – Meno timido del solito, dai suoi calci piazzati nascono alcune occasioni interessanti. Impensierisce Vanja con una punizione velenosa (73′ Defrel 5,5 – Ci prova dalla distanza ma è impreciso).

Thorstvedt 5,5 – Ormai leader tecnico di questa squadra, come tale ci si aspetta sempre qualcosa in più. Oggi mancano anche i suoi inserimenti velenosi.

Laurienté 5 – Ennesima partita disastrosa della sua stagione fin qui decisamente insufficiente, si muove tanto ma non si rende mai pericoloso.

Pinamonti 7 – Lotta e fa sportellate, ha il grande merito di portare avanti i suoi con un goal dopo pochi minuti dal fischio d’inizio (88′ Mulattieri s.v.).

Allenatore: Dionisi 6 – Non è la partita della svolta che può salvargli la panchina, ha comunque trovato tante cose positive su cui lavorare.

Pagelle Torino 

Milinkovic-Savic 6 – Viene spesso chiamato in causa sul suo palo, sempre attento nonostante le tante conclusioni verso la sua porta.

Djidji 6 – Sta ritrovando spazio e minuti nelle gerarchie di Mister Juric, risponde presente con una partita attenta e molto fisica.

Lovato 5,5 – Arrivato da pochissimo in granata e si vede, deve ancora ambientarsi ed entrare al meglio nei meccanismi (83′ Sazonov s.v.).

Rodriguez 6 – Prova a stringere i denti fin dal primo minuto, fin quando regge gioca la solita grande partita d’esperienza (20′ Masina 6 – Si è ambientato bene, trasmette fiducia al reparto).

Bellanova 7 – Un’evoluzione pazzesca sotto la guida di Juric, anche oggi brucia la fascia e serve un assist perfetto per il goal di Duvan Zapata (83′ Vojvoda s.v.).

Tameze 6 – Importante per la sua duttilità, oggi viene schierato in mezzo al campo e regge il palleggio del centrocampo del Sassuolo.

Ilic 6 – Si muove tanto per provare a collegare i vari reparti, questo compito lo toglie dall’area avversaria e lo rende offensivamente innocuo (73′ Ricci 6 – Fa girare bene palla).

Lazaro 5,5 – In grande crescita nelle ultime settimane, qualche passo indietro nella partita di stasera. Non riesce ad affondare dal suo lato

Vlasic 6,5 – Spina nel fianco del centrocampo neroverde, dal suo lato insieme a Bellanova manda sempre in difficoltà i meccanismi difensivi di Dionisi.

Sanabria 5 – Non incide, neanche quando si tratta di giocare palla insieme ai suoi compagni riesce a rendersi protagonista come suo solito (74′ Okereke 6 – Prova ad attaccare spesso la profondità ma non viene servito come vorrebbe).

Zapata 7 – Ancora in goal l’ariete del Toro, oltre alla rete combatte su tutti i palloni e rimane un rebus per la coppia dei centrali del Sassuolo.

Allenatore: Juric 6 – Squadra, come sempre, ben messa in campo e con tanta voglia di vincere. Sul finale provano a vincerla più degli avversari.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui