Le pagelle di Spagna-Francia (2-1): Furie Rosse in finale!

0
Le pagelle di Spagna-Francia (2-1): Furie Rosse in finale!

La prima semifinale di Euro 2024, giocata nel teatro dell’Allianz Arena di Monaco, termina con il 2-1 della Spagna sulla Francia. Succede tutto nel primo tempo: al primo gol transalpino su azione nell’Europeo di Kolo Muani rispondono Yamal con una rete capolavoro e Dani Olmo, con la complicità di Koundé. Prosegue la striscia di vittorie delle Furie Rosse, che guadagnano la finale di un grande torneo dopo 12 anni (in finale a farne le spese fu l’Italia, Euro 2012, in cui gli iberici eliminarono proprio la Francia). Si arrendono i Galletti, che non centrano l’obiettivo, rimando ancorati al successo di Russia 2018. A seguire le pagelle di Spagna-Francia.

Le pagelle di Spagna-Francia

Prima di analizzare le pagelle dei protagonisti di Spagna e Francia, diamo un giudizio alla prova del direttore di gara.

Arbitro: Vincic 6,5 – Buona direzione da parte del fischietto sloveno, che non interferisce eccessivamente nel gioco. Non deve gestire episodi clamorosi e le sanzioni disciplinari sono giuste.

Pagelle Spagna

Unai Simon 6 – Fa correre un brivido sulle schiene dei tifosi spagnoli con un rinvio così così sul 2-1, nulla può sulla perfetta inzuccata di Kolo Muani.

Jesus Navas 6 – Inizia in sordina, soffrendo le accelerazioni di Mbappé, poi si riassesta e prende le misure. A 39 anni suonati si guadagna una finale (57′ Dani Vivian 6 – Presidia la fascia di competenza con attenzione).

Nacho 6,5 – Altro leader di questa Spagna, tra Real e Furie Rosse sta vivendo una seconda giovinezza. Puntuale su tutti gli interventi, non sbaglia praticamente nulla.

Laporte 6 – In ritardo in occasione del gol, lotta poi fino alla fine e si porta a casa la pagnotta.

Cucurella 6,5 – L’Europeo che lo ha rilanciato definitivamente. Annulla Dembele e guadagna moltissimi falli preziosi, un fattore preziosissimo.

Rodri 7 – Uomo ovunque della mediana, intercetta palloni fondamentali in difesa e cuce gioco. Fondamentale anche per la Spagna.

Fabian Ruiz 6,5 – Passa più inosservato, eppure dà sostanza e toglie punti di riferimento al centrocampo francese. Un lavoro molto prezioso.

Yamal 7,5 – 17 anni da compiere e l’ennesimo record spezzato con una marcatura da mettersi le mani sui capelli. Sono finiti gli aggettivi, l’enfant prodige che parla spagnolo (93′ Ferran Torres s.v.).

Dani Olmo 6,5 – Con prepotenza e classe si sbarazza di Tchouameni in dribbling, piazzando un tiro-cross che beffa Maignan e Koundé. Gara preziosissima anche in ripiegamento (71′ Merino 6 – L’eroe di Stoccarda oggi si limita a dare una mano dietro).

Nico Williams 6 – Meno appariscente rispetto alle altre uscite, piazza comunque la sua solita prestazione di imprevedibilità, non spegne mai la luce (93′ Zubimendi s.v.).

Morata 6,5 – Le occasioni per il capitano sono pari a 0, ma il sacrificio è encomiabile. Prende pedate e guadagna tante punizioni per far respirare i suoi nel momento di massima pressione (71′ Oyarzabal 6 – Cerca di tenere alta la squadra, certo ha caratteristiche differenti).

CT: De La Fuente 7 – La sua Spagna è sempre più protagonista, per la prima volta in svantaggio ha il carattere e la classe per ribaltarla. Gioco ben riconoscibile e concreto, subisce poco dietro e riporta le Furie Rosse a giocarsi una finale. A inizio Europeo, non era scontato.

De-la-fuente-696x464-1 Le pagelle di Spagna-Francia (2-1): Furie Rosse in finale!

Pagelle Francia

Maignan 6 – Non ha colpe sui gol incassati, di fatto non compie parate e non è protagonista rispetto ad altre circostanze.

Koundé 5,5 – Mette il piede sul 2-1 di Dani Olmo, tiene a bada Nico Williams ma in generale è frastornato dal gol causato.

Upamecano 6 – In generale non demerita, Morata non è mai pericoloso e lo limita nel migliore dei modi.

Saliba 6 – Come il collega di reparto non soffre particolarmente, non è dalla sua zolla di campo che arrivano i maggiori pericoli.

Theo Hernandez 5,5 – Serata no per la freccia del Milan. Troppo contratto, non riesce a sgasare e viene ripetutamente portato a spasso da Yamal. Ci aveva abituato ad altro, fallisce anche un rigore quasi in movimento.

Kanté 5,5 – Prova a dare ritmo, nei primi minuti ci riesce ma a lungo andare il fraseggio della spagna lo manda in confusione (62′ Barcola 5,5 – Qualche spunto e poco altro, non trova spazi).

Tchouameni 5 – Si fa saltare secco nel 2-1, difensivamente non sorregge la mediana ed è costretto a rincorrere tutta la gara. Decisamente non la sua miglior apparizione.

Rabiot 5,5 – Lo juventino parte con la giusta dose agonistica, poi finisce per perdersi nella marea rossa. Perde la bussola (62′ Camavinga 5,5– Le cose non cambiano, non riesce a imprimere un cambio di passo).

Dembele 5 – Troppo discontinuo, questa è una di quelle notti da vorrei ma non posso. Poche giocate e prevedibile nei movimenti, nullo (79′ Giroud s.v.).

Kolo Muani 6,5 – Tramuta in oro l’unico pallone a disposizione, poi inutile ai fini del torneo. Autore del primo e unico gol su azione dei francesi (62′ Griezmann 5 –  Un fantasma, così come il suo Europeo).

Mbappé 5,5 – Un cross per lo 0-1 e poco altro. Sembra quasi pensare ad altro, la Francia ha patito tanto la sua presenza assente.

CT: Deschamps 5,5 – Aveva criticato chi in conferenza stampa faceva obiezioni sul gioco. Stasera lezione di calcio da parte della Spagna, non bastano i campioni per vincere. Francia leziosa, sottotono e quasi svogliata. Cambia le carte tenendo fuori Griezmann ma non basta, è mancata l’anima. Una delle favorite esce senza aver mai convinto.

didier-deschamps-francia-696x392-1 Le pagelle di Spagna-Francia (2-1): Furie Rosse in finale!

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui