Le pagelle di Udinese-Bologna (3-0): grande impresa dei friulani!

0

La miglior partita stagionale dell’Udinese contro la peggiore del Bologna. Un risultato impronosticabile quello della gara valevole per la 18° giornata di Serie A. Nell’ultimo incontro dell’anno alla Dacia Arena, ad imporsi per la prima volta in questo campionato è l’Udinese che dopo il successo ai danni del Milan, va incontro alla seconda vittoria. Tre punti preziosi che allungano il distacco dei friulani dalla zona retrocessione di tre punti. Nettamente al di sotto delle aspettative la prova dei felsinei al loro terzo passo falso stagionale. Ecco le pagelle di Udinese-Bologna.

Le pagelle di Udinese-Bologna

Prima di analizzare insieme le pagelle dei protagonisti di Udinese-Bologna, proviamo a valutare l’operato del direttore di gara.

Arbitro: Daniele Orsato 7 – Nonostante la partita diventi da subito spigolosa, il fischietto della sezione di Schio gestisce tutto con grande esperienza e sicurezza. Corrette gran parte delle decisioni prese, e ottimo nella gestione dei cartellini.

Pagelle Udinese

Okoye 6 – Quasi mai chiamato in causa nei primi 45′, l’estremo difensore nigeriano compie un paio di interventi alla portata nel corso della ripresa conservando alla prima da titolare in Serie A anche il suo primo clean sheet.

Ferreira 7 – Aiuta Pérez in marcatura su Zirkzee arginando quasi tutte le sortite offensive degli avversari. Mette a disposizione tanta voglia e determinazione facendo la voce grossa sul reparto offensivo ospite per tutti i 90′.

Pérez 7 – Se Zirkzee e gli altri attaccanti rossoblù non creano pericoli alla porta difesa da Okoye gran parte del merito è del centrale argentino capace di prendere da subito le misure sull’olandese. Prova difensiva al limite della perfezione.

Kristensen 6,5 – Riesce a tenere a bada due clienti scomodi come Saelemaekers e Orsolini dal suo lato di campo dando solidità e sicurezza al reparto. Non sbaglia praticamente nulla!

Ebosele 7 – Garantisce corsa, rapidità e dinamismo sull’out di sinistra creando qualche grattacapo a Kristiansen sulla sua zona di campo, andando addirittura vicino alla gioia personale. In copertura, invece, non soffre la freschezza di Urbanski (69′ Zarraga 6 – Il suo ingresso serve a dare maggiore equilibrio per conservare l’ampio vantaggio).

Lovric 7 – Ci mette lo zampino su due dei tre gol siglati dai bianconeri. Il primo firmato da capitan Pereyra arriva dopo un suo pericoloso tiro da fuori area respinto poi da Skorupski, il secondo invece diventa un assist per il tap in vincente di Lucca.

Walace 6,5 – Partita di sostanza e sacrificio per il centrocampista brasiliano sempre in prima linea nell’aiutare in fase difensiva. Detta quasi sempre con precisione i tempi di gioco dando sicurezza al reparto (81′ Thauvin s.v.).

Payero 7,5 – Gioca con grinta e coraggio dando prova delle sue doti balistiche per mettere in difficoltà Skorupski con conclusioni forti e insidiose dalla distanza. Non solo dà quantità e qualità in mezzo al campo, ma alla fine riesce a mettere la ciliegina sulla torta andando a referto con il suo primo gol in stagione (80′ Samardzic s.v.).

Kamara 6 – Spinge tanto sulla corsia di sinistra creando qualche grattacapo alla retroguardia emiliana. Sufficienza meritata in queste pagelle di Udinese-Bologna (87′ Masina s.v.).

Pereyra 7 – Quattro degli ultimi otto gol dell’Udinese portano il suo nome. Dimostrazione questa dell’importanza del Tucu nello scacchiere tattico di Cioffi. L’argentino apre le danze sfruttando la respinta di Skorupski rendendosi ancora una volta il pericolo principale per la difesa ospite.

Lucca 7 – In difficoltà e poco servito per gran parte dei primi 45′, l’ex Pisa entra nel tabellino marcatori nella ripresa firmando il suo sesto centro in campionato. Rete da vero rapace d’area di rigore (87′ Success s.v.).

Allenatore: Gabriele Cioffi 8 – Erano anni che non si vedeva giocare così bene l’Udinese. Squadra per tradizione rognosa e difficile da battere grazie alla sua compatta linea difensiva, i friulani non si sono fatti intimorire questo pomeriggio dal grande momento e dall’entusiasmo degli avversari. La bravura dell’ex allenatore del Verona è stata quella di giocare sui punti deboli della compagine rossoblù sfruttando la velocità degli esterni nelle situazioni di contropiede, e la solidità e qualità del suo centrocampo. Un successo che può dare maggiore consapevolezza ad una squadra che nonostante le pesanti assenze, sta dimostrando carattere.

Le pagelle di Udinese-Bologna (3-0): grande impresa dei friulani!

Pagelle Bologna

Skorupski 6 – Decisivo con un paio di interventi nel corso della prima frazione, tenta la respinta sulla conclusione di Pereyra che apre i giochi, ma alla fine non può nulla. Incolpevole anche sugli altri due gol dei padroni di casa.

Posch 5,5 – Prestazione deludente da parte dell’austriaco in confusione anche lui come il suo compagno di reparto a sinistra contro la velocità degli esterni bianconeri (55′ Lucumí 6 – Prova a tappare i buchi su una prestazione complessivamente disastrosa da parte della difesa rossoblù. Nonostante la sconfitta si porta a casa la sufficienza in queste pagelle di Udinese-Bologna).

Beukema 5,5 – Riesce a reggere bene Lucca in marcatura fino proprio al gol del momentaneo 2-0 non riuscendo a far scattare la trappola del fuorigioco.

Calafiori 5,5 – L’ultimo a mollare della compagine emiliana, si spinge spesso e volentieri anche in avanti alla ricerca della rete per accorciare le distanze e dare un briciolo di speranza. In difesa fa il possibile per arginare le avanzate dei bianconeri, ma con scarsi risultati.

Kristiansen 5 – In difficoltà per gran parte dell’incontro, soffre la velocità e l’intraprendenza di Ebosele dalla sua zona di campo (56′ Fabbian 5,5 – Entra per dare maggiore freschezza e vivacità in avanti, ma come gran parte dei suoi compagni, si fa prendere dal nervosismo beccandosi addirittura un giallo evitabile. Prova a regalarsi anche la gioia personale, ma Okoye blocca).

Freuler 5,5 – Prova al di sotto delle aspettative anche per l’ex centrocampista dell’Atalanta incapace di dare il solito apporto preziosi sul rettangolo di gioco.

Moro 5,5 – Qualche errore di troppo quest’oggi da parte del croato incapace di incidere a dovere in mezzo al campo (55′ Aebischer 6 – Entra sicuramente non nel migliore momento dei suoi e nel finale prova a rendere meno amara la sconfitta con un tiro terminato di poco al lato).

Saelemaekers 5 – Oggetto misterioso questo pomeriggio, l’ex Milan non riesce mai ad entrare in partita. Svaria per tutto il fronte offensivo, ma la retroguardia friulana intuisce sempre le sue intenzioni (56′ Orsolini 6 – Alla ricerca della migliore condizione, il n°7 parte dalla panchina provando a dare una mano ad un attacco parso troppo in confusione).

Ferguson 5 – Il match-winner dell’ultimo incontro, è completamente in ombra in questo difficile pomeriggio dei felsinei. La compatta fase difensiva avversaria non gli permette di inserirsi a dovere in area e creare densità.

Urbanski 5,5 – Si prende qualche rischio ad inizio partita quando già ammonito, commette a distanza di pochi minuti un altro fallo rischiando di lasciare i suoi in dieci. Alla prima da titolare in Serie A, la prova del classe 2004 cresce gradualmente garantendo vivacità e imprevedibilità al reparto. Le tre reti di svantaggio, però, influiscono sul resto della sua prestazione (74′ van Hooijdonk

Zirkzee 5,5 – Il più attivo durante il primo tempo, il giovane centravanti olandese crea la prima vera occasione da gol non sfruttando però a dovere la sponda di Posch. Prova con la sua eleganza e le sue doti tecniche a riaccendere la scintilla ad una squadra sotto di tre gol, ma la retroguardia bianconera non glielo permette. Nervoso e ammonito, rischia un rosso per un fallo evitabile.

Allenatore: Thiago Motta 5 – Come rovinare quanto di buono fatto intravedere in questo campionato in un solo pomeriggio. Un Bologna inguardabile rispetto a quello capace di mettere in difficoltà le big ed eliminare l’Inter dalla Coppa Italia. Terza migliore difesa della Serie A fino ad oggi, proprio questo reparto è venuto clamorosamente a mancare soffrendo il coraggio e l’intraprendenza dei padroni di casa. L’allenatore italo-brasiliano, nella ripresa, ha provato a svoltare il match con i cambi, ma con scarsi risultati. Contro il Genoa è imperativo vincere per non rischiare di sentire i primi campanelli d’allarme di un’annata fino ad ora quasi perfetta.

Le pagelle di Udinese-Bologna (3-0): grande impresa dei friulani!

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui