Lecce, c’è l’esonero di D’Aversa: ecco tutti i nomi per sostituirlo!

0

La testata rifilata al termine di Lecce-Hellas Verona a Thomas Henry, costa carissimo a Roberto D’Aversa, dato che i salentini hanno infatti comunicato l’esonero del mister. Troppo grave il gesto da parte del tecnico per non essere punito oltre che dalla giustizia sportiva anche dal patron del club pugliese. 

Il ruolo dell’allenatore infatti deve essere da esempio per i giocatori e i tifosi. Quanto fatto dal nativo di Stoccarda, dunque, non poteva non avere conseguenze.

Lecce, c'è l'esonero di D'Aversa: ecco tutti i nomi per sostituirlo!

Anche la giustificazione del tecnico ai microfoni nel post partita lascia al quanto a desiderare, in quanto pur scusandosi dice che non voleva dare al francese una testata, quando invece le immagini dicono altro.

L’allontanamento con effetto immediato ora porterà alcune ore di riflessione in casa giallorossa, prima di decidere a chi affidare la squadra. 

I pugliesi infatti, non si aspettavano di certo di dover esonerare il proprio mister al termine del weekend, e dunque non stavano vagliando piste alternative. Ad essere in lizza per il posto sembrano esserci 2 nomi in vantaggio su tutti: vediamo quali nel prossimo paragrafo.

Lecce, ecco chi può prendere il posto di D’Aversa dopo l’esonero

Il Lecce, dopo aver comunicato attraverso i propri canali un comunicato di condanna verso il gesto del proprio tecnico con fermezza, ha dunque optato per l’unica opzione possibile. E cioè, quella dell’esonero di mister D’Aversa. 

Ora per prendere il suo posto sembra esserci un testa a testa, tra due nomi: Gotti e Semplici. Il primo, con un passato nell’Udinese e nello Spezia pratica un gioco armonioso, ma forse complicato da impostare a stagione in corso. Anche il modulo con la difesa a 3, usato spesso ad Udine, non si sposa benissimo con le caratteristiche dei salentini. 

Lecce, c'è l'esonero di D'Aversa: ecco tutti i nomi per sostituirlo!

Il Lecce, infatti, abituato a giocare con la retroguardia a 4, potrebbe avere difficolta col nuovo sistema difensivo. Ecco perchè in vantaggio sembra esserci l’altro nome forte di queste ore, ossia quello di Semplici.

Accomunato con Gotti dal passato nello Spezia, il tecnico fiorentino ha dalla sua una maggiore duttilità di moduli usati in carriera e la predilezione per il 4-3-3. Oltre ad un gioco forse più adatto ad un club in lotta per non retrocedere rispetto al collega.

Da non escludere poi la soluzione interna, che porterebbe a mettere sulla panchina giallorossa Federico Coppitelli. Il mister, che ha portato la Primavera a vincere il titolo di Campione d’Italia, potrebbe essere una soluzione low cost ma sensata. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui