Lecce-Juventus (0-3), Allegri: “Siamo migliorati tecnicamente”

0

La Juventus non sbaglia e contro il Lecce arriva uno 0-3, che manda gli uomini di Allegri in testa alla classifica in attesa dell’Inter. La doppietta di Vlahovic e la testa di Bremer sono solo l’ultima ottima prestazione di una squadra dinamica che sta macinando gol. Nel post partita ha parlato il tecnico bianconero, che ovviamente non si è sbilanciato. 

Allegri su Lecce-Juventus: “Adesso dobbiamo rendere possibile l’impossibile”

Non sono parole da corsa scudetto, perché Allegri stasera non si lascia andare definitivamente sulla sua Juventus prima in classifica, nonostante la vittoria sul Lecce. Eppure lo 0-3 di stasera è sicuramente una buona prova da parte della Juventus, è sicuramente la conferma di uno stato di grazia da parte della squadra e di una compattezza che è tornata. La doppietta di Vlahovic e il gol di Bremer lanciano momentaneamente i bianconeri al primo posto (in attesa dell’Inter), ma Allegri predica calma.

Sulla vittoria Allegri ha parlato così: “Abbiamo fatto una bella vittoria importante, eravamo preoccupati perché era difficile come gara. L’Inter è molto forte ed è la favorita dello scudetto. Nel calcio bisogna stare attenti, bisogna lavorare“. 

La Juventus era in pieno dominio della partita, ma prima dello 0-3 in panchina Allegri era arrabbiatissimo. Il tecnico si è spiegato così: “No, c’è stato un momento, almeno così da fuori si percepiva, in cui c’era un abbassamento di attenzione sulla partita perché eravamo in vantaggio di due gol. Loro avevano messo la palla in area e abbiamo rischiato. Ti rovesci la partita psicologicamente. Non sembra, ma se subisci gol poi diventa tutto complicato e nel calcio di oggi ti puoi aspettare di tutto. Nell’ultimo quarto d’ora possono cambiare le partite e queste cose vanno evitate“. 

Sull’ottimo rendimento della Juventus poche semplici parole. Allegri ha risposto: “Diciamo che ci siamo allenati per provare a vincere più partite possibili e poi a gestire la partita, capire quando giocare, fare possesso, difendere e quando attaccare, gestire quindi i momenti della partita. Stiamo bene fisicamente, soprattutto c’è autoconsapevolezza da parte di tutti i giocatori, cosa molto importante. Abbiamo avuto qualche buona situazione vicino l’area e sbagliato nell’ultimo passaggio, poi loro ci hanno creato alcune difficoltà. Loro sono calati e siamo stati più lucidi“.

Allegri stasera raggiunge 300 vittorie in Serie A. Con altre due vittorie può raggiungere Nereo Rocco: “Noi l’importante è arrivare a Milano con un vantaggio sulla quinta e anche in stato ottimale. Son contento per le 300 partite e devo ringraziare tutti i giocatori che ho allenato. Mi ritengo fortunato perché ho allenato dei giocatori straordinari. Quando li alleno alcuni mi regalano anche delle emozioni particolari“. Al momento la quinta è a +15 e le sue parole non sembrano credibili. 

Su cosa è migliorata la Juventus per Allegri è abbastanza chiaro: la tecnica. Allegri si è espresso così: “Su questo stiamo lavorando e cerchiamo di fare il meglio possibile. Proviamo a muoverci meglio in campo, a smarcarsi, componente importante come controllare bene la palla“. 

Sul secondo gol di Vlahovic, rubato a McKennie, ha invece scherzato: “No. Era meglio di no, perchè McKennie ha paura dell’aereo e quindi torna in treno. Magari con il gol si rasserenava“. 

Al momento questa Juventus è la migliore per rendimento da quando Allegri è tornato: “È normale. Quando son tornato, il primo anno c’era stato un pizzico di presunzione da parte di tutti, perché credevamo di poter tornare a vincere subito. Poi mi sono dovuto riabituare a stare in panchina, rianalizzare le partite e gestire le sostituzione, ma soprattutto a conoscere la squadra. Siamo cresciuti sicuramente. È stato iniziato un percorso nel 2021, un lavoro che parte da lontano; quest’anno con il direttore Giuntoli e Manna si è creata una buona squadra, lavorano bene e c’è un bel gruppo“. 

Sugli obbiettivi della Juve in attesa di San Siro: “Che nel calcio, dico sempre, non c’è niente di impossibile, o per lo meno tutto sta nella nostra testa. C’è voglia di fare qualcosa di straordinario, di rendere possibili le cose impossibili. Quindi tutto in modo da poter lavorare per migliorarsi. Poi se gli altri sono più bravi di te, stringi le mano e fai un applauso perché se lo sono meritato. Parlo in generale, io sono abituato così, perché la vita ti deve spronare a fare meglio in tutto, andare al di sopra delle proprie possibilità. La squadra sta crescendo, così come tutto l’ambiente“. 

Sul rendimento di Dusan Vlahovic e compagni: “Dusan è bravo a recuperare, poi a livello psicologico è rasserenato ed è entrato in condizione, perché non ha problemi fisici come l’anno scorso. Oggi sono entrati bene dalla panchina Weah, Iling e Milik. Siamo un gruppo che ha voglia di fare. Il fatto che non si sia sentita l’assenza di Rabiot e Chiesa è la dimostrazione che è un gruppo forte. Stasera Miretti poteva fare meglio su alcune cose. Iling ha sbagliato tecnicamente qualche cosa, poi ha fatto un bell’assist a Bremer“. 

Sulla situazione infortuni: “Vediamo anche perché Rabiot è al polpaccio, quindi bisognerà ragionare bene. Più probabile rientri Chiesa“. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui