Liga, la nostra top 11 per la stagione 2023/24

0

Qual è la top 11 della Liga al termine della stagione 2023/24? La redazione di 11contro11 ha stilato la formazione con i migliori giocatori del massimo campionato spagnolo, che si è concluso con il trionfo del Real Madrid. I blancos hanno conquistato il titolo per la 36^ volta, davanti a Barcellona (secondo in classifica) e Girona (terzo), per poi completare il doblete stagionale con la vittoria della Champions League battendo il Borussia Dortmund nella finale di Wembley.

Per la nostra squadra ideale (età media 27,7 anni), schierata con un 3-4-3, abbiamo scelto Michel in panchina: il tecnico spagnolo è stato uno degli artefici principali della favola Girona, che ha portato il club catalano al miglior piazzamento di sempre in Liga e a una storica qualificazione alle coppe europee.

Liga, la nostra top 11 per la stagione 2023/24

PORTIERE

Unai Simón (26 anni, Athletic Bilbao): al primo posto nella classifica dei clean sheet c’è l’estremo difensore dei baschi, che non ha subito gol in 16 partite. Un rendimento decisamente migliore della scorsa stagione, quando aveva tenuto la porta inviolata solo 9 volte. Formidabile anche sui rigori: quest’anno ne ha parati 3 su 5.

DIFENSORI

Daniel Carvajal (32 anni, Real Madrid): il terzino spagnolo ha vissuto la sua stagione più prolifica di sempre, con 4 gol segnati nel torneo (e 3 assist). Finora non aveva mai superato quota 2 gol in un singolo campionato (stagione 2013/14). Sono 28 le presenze nella Liga da poco conclusa: l’ultima volta in cui ne ha collezionate di più risale al 2019/20. Determinante anche il gol nella finale di Champions League, che ha spianato la strada ai blancos verso il 15° trionfo.

Sergio Ramos (38 anni, Siviglia): nonostante la stagione deludente degli andalusi, l’ex Real Madrid è stato uno dei più positivi. L’età avanza ma non perde il vizietto del gol: sette in totale fra campionato (3), Coppa del Re (2) e Champions League (2). Non segnava così tanto in una stagione dal 2019/20, quando vestiva la maglia dei blancos.

Miguel Gutierrez (22 anni, Girona): tra i giovani che si sono messi maggiormente in mostra spicca il terzino mancino dei catalani, autore di 2 gol e 7 assist. È il difensore più prolifico di questa Liga, assieme al compagno di squadra Yan Couto (1 gol e 8 assist). Cresciuto nelle giovanili del Real Madrid, è seguito dal Napoli ma potrebbe anche tornare alla Casa Blanca.

Tanta gioventù e un pizzico di esperienza in mezzo al campo

CENTROCAMPISTI

Sávinho (20 anni, Girona): classe 2004, al secolo è Sávio Moreira de Oliveira. In campionato ha segnato nove reti, a cui si aggiungono 10 assist: solo altri due giocatori presenti in questa top 11 hanno fatto meglio di lui. Arrivato in prestito dal Troyes, è letteralmente esploso sotto la guida di Michel. La Juventus ha messo gli occhi sul brasiliano per rinforzare la batteria di esterni d’attacco.

Isco (32 anni, Betis): a Siviglia, sponda biancoverde, è rinato dopo alcune stagioni abbastanza anonime. In questo campionato ha realizzato 8 gol: risale alla stagione 2016/17 l’ultima volta in cui ha fatto meglio, 10 reti con la maglia del Real Madrid. Ha totalizzato 29 presenze in Liga, il numero più alto di gettoni in campo nelle ultime sei stagioni.

Jude Bellingham (20 anni, Real Madrid): impatto straordinario con la Liga per il fenomeno inglese, al terzo posto della classifica marcatori con 19 gol. È diventato da subito un punto fermo della squadra di Ancelotti e dopo pochi mesi dal suo arrivo in Spagna ha già raggiunto un record nella storia dei blancos, segnando 14 gol nelle prime 15 presenze. Meglio di due leggende come Cristiano Ronaldo e Alfredo Di Stefano.

Nico Williams (21 anni, Athletic Bilbao): Ottima stagione per il più giovane dei fratelli Williams, secondo nella classifica degli assist con 11 passaggi vincenti. Mai ne aveva realizzati così tanti da quando gioca in Liga. È anche andato a segno cinque volte, un gol in meno rispetto al primato personale in una singola stagione raggiunto nel 2022/23. Giovanissimo, ha ancora ampi margini di crescita e vale già 60 milioni di euro (dati Transfermarkt).

In attacco un tridente da 66 gol

ATTACCANTI

Artem Dovbyk (26 anni, Girona): alla sua prima esperienza in Liga si prende il titolo di capocannoniere con 24 gol. L’attaccante ucraino eguaglia la sua miglior prestazione stagionale, quando nel 2022/23 segnò 24 gol con la maglia del Dnipro (in 30 presenze, con il Girona 36. Centravanti letale, è stato autore di due triplette in questo torneo, prima contro il Siviglia e poi con il Granada nell’ultimo turno. Tra le sue statistiche spiccano anche 8 assist.

Robert Lewandowski (35 anni, Barcellona): al centro dell’attacco della nostra top 11 per la Liga 2023/24 c’è l’ex Bayern Monaco, che nella scorsa stagione era stato il capocannoniere con 23 gol. Quest’anno deve accontentarsi del podio chiudendo con 19 reti. Spicca la tripletta contro il Valencia, ha messo a referto anche 8 assist.

Alexander Sørloth (28 anni, Villarreal): l’infortunio nell’ultima partita, che lo ha costretto al cambio dopo 17 minuti, non ha permesso al norvegese di lottare per il primato della classifica marcatori. Chiude secondo a quota 23: rendimento straordinario da gennaio in poi, infatti nel 2023 aveva segnato solo sei volte in campionato. Raggiunge l’apice segnando quattro gol al Real Madrid, è l’undicesimo giocatore nella storia a riuscirci.

ALLENATORE

Michel (48 anni, Girona): alla terza stagione sulla panchina del club catalano, il tecnico spagnolo riscrive la storia. Prima conquista la promozione dalla Segunda División vincendo i playoff, poi ottiene la salvezza con un ottimo piazzamento (10° posto). Quest’anno si è superato: ha lottato a lungo con il Real Madrid per il titolo, poi è subentrato un calo fisiologico e sono arrivate alcune sconfitte. La qualificazione in Champions League è il premio inatteso, quanto meritato per una squadra che ha giocato il calcio più spumeggiante e offensivo del torneo.

Liga 2023/24, la panchina della nostra top 11

Marc-Andrè Ter Stegen (32 anni, portiere, Barcellona): nella scorsa stagione aveva mantenuto la porta inviolata 26 volte, contribuendo in maniera determinante al trionfo del Barca. Quest’anno l’estremo difensore tedesco deve accontentarsi del secondo posto nella classifica dei clean sheet a quota 15, uno in meno del primatista Unai Simón. Nella difesa blaugrana, Ter Stegen rappresenta ancora una grande sicurezza tra i pali.

Antonio Raíllo (32 anni, difensore, Maiorca): il centrale degli isolani si conferma dopo l’annata positiva della scorsa stagione. Con 3 gol ha stabilito il suo primato personale in un singolo campionato, a referto conta anche due assist.

Eric García (23 anni, difensore, Girona): la miglior stagione in carriera, finora, per lo spagnolo cresciuto nelle giovanili del Manchester City. In questa Liga è il difensore che ha segnato più gol (5), inoltre ha raggiunto il proprio record di presenze in un singolo campionato (30). Con la maglia del Barcellona aveva segnato solo un gol in due stagioni.

Alejandro Baena (22 anni, centrocampista, Villarreal): uno dei giovani più promettenti del calcio spagnolo, quest’anno è il re degli assist con 14 passaggi vincenti in campionato, più altri quattro in Europa League. Cinque gol complessivi fra tutte le competizioni, meno della scorsa stagione quando ne aveva messi a segno 12.

I primati personali di Brahim Díaz e Budimir

Brahim Díaz (24 anni, centrocampista, Real Madrid): è tornato alla Casa Blanca dopo tre stagioni in Serie A con il Milan. Crescita evidente da tutti i punti di vista, è stato determinante anche da subentrato: su 31 presenze in campionato ha giocato da titolare solo 18 volte. Eppure i gol segnati sono 8 (record personale in un singolo torneo), a cui si aggiungono 7 assist.

Antoine Griezmann (33 anni, attaccante, Atlético Madrid): nella panchina della top 11 di Liga per la stagione da poco conclusa c’è anche le Petit Diable, che si conferma il giocatore di maggiore qualità dei colchoneros. In questo campionato è andato a segno 16 volte, un gol in meno della scorsa stagione: l’ultima volta in cui ha totalizzato più reti risale alla Liga 2017/18.

Ante Budimir (32 anni, attaccante, Osasuna): l’ex centravanti di Crotone e Sampdoria raggiunge il primato personale in una singola stagione. Con 17 gol in 33 presenze (media di una rete ogni due partite) è quarto nella classifica marcatori di questa stagione. Ha raddoppiato i gol segnati negli ultimi due campionati: otto nel 2022/23 e altrettanti nell’annata precedente.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui