Liga, terza giornata: dilagano Barça e Atletico, vince il Real

0

Vincono tutte le big nella terza giornata della Liga, a cominciare da Barcellona e Atletico Madrid che in casa strapazzano Villarreal e Granada con una valanga di gol. Soffre ma porta a casa i tre punti anche il Real Madrid, che vince nel finale sul campo del Betis. Il Siviglia al debutto in campionato rifila tre reti fuori casa al Cadice, copi in trasferta anche per Athletic Bilbao, Real Sociedad e Levante. Solo un pareggio per Getafe e Valencia. Vediamo nel dettaglio tutti i risultati della terza giornata di Liga

Liga, terza giornata: Atletico e Barça a valanga

Inizio decisamente convincente per Ronald Koeman sulla panchina del Barcellona, che strapazza 4-0 il Villarreal alla prima gara ufficiale in campionato, dopo i rinvii delle altre due giornate. Al 15’ è vantaggio blaugrana con la fuga di Jordi Alba che serve Ansu Fati, abile a piazzare una conclusione imprendibile per Asenjo. Passano quattro minuti e il Barça già raddoppia: Coutinho si fa 50 metri palla al piede e serve Ansu Fati che di prima intenzione non sbaglia e firma la doppietta.

Il gioiellino blaugrana si guadagna anche un calcio di rigore che Messi trasforma al 35’. I padroni di casa calano il poker al 45’ con uno sfortunato autogol di Pau Torres nel tentativo di anticipare Busquets. Ripresa di pura accademia per la squadra di Koeman: vicino alla doppietta Messi con due tentativi, ma il risultato non cambia e il Barcellona parte col piede giusto dopo la polveriera delle ultime settimane.

Esagera anche l’Atletico Madrid, che al debutto in campionato travolge il 6-1 il Granada con un esordio da sogno per Luis Suarez, che segna una doppietta. Colchoneros in vantaggio già al 9’ con Diego Cost ben servito da Joao Felix, poi Saul fallisce il raddoppio al 16’ facendosi parare un calcio di rigore da Rui Silva. Gli andalusi restano in gara fino al secondo minuto della ripresa, quando ancora Joao Felix serve a Correa il pallone per il raddoppio. Il talento portoghese firma anche la gioia personale al 65’, e sette minuti dopo il neo-entrato Suarez (al debutto con l’Atletico) serve subito un assist a Marcos Llorente per la rete che vale il poker. Il ‘Pistolero’ si presenta con una doppietta nel finale: colpo di testa a incrociare all’85’ e tap-in vincente al 92’. Gol della bandiera per il Granada realizzato da Molina all’87’.

Soffre ma vince il Real Madrid, Betis battuto 2-3

Prima vittoria in campionato per il Real Madrid di Zidane, che si impongono 2-3 sul campo del Betis al termine di una gara pirotecnica combattuta con tenacia dai padroni di casa. L’inizio sorride alle merengues che, dopo un gol annullato a Benzema dopo due minuti, passano al 14’: grande giocata del francese sulla fascia destra e servizio in area per Valverde che non sbaglia. Gli andalusi non si scompongono e crescono, riuscendo perfino a ribaltare completamente il match in due minuti. Al 35’ pareggia Aissa Mandi su cross di Canales, e due minuti dopo William Carvalho firma il sorpasso con una conclusione che sorprende Courtois.

Il Real torna in gioco all’inizio della ripresa, quando Emerson insacca la sfera nella propria porta nel tentativo di anticipare Benzema. Il francese colpisce anche una traversa, mentre al 67’ ancora Emerson completa la sua brutta serata stendendo Jovic lanciato a rete al 67’. Ineccepibile il cartellino rosso che lascia il Betis in dieci uomini. Il gol decisivo lo segna, manco a dirlo, Sergio Ramos, che trasforma un calcio di rigore.

Liga, terza giornata: tris esterni di Siviglia e Real Sociedad

Esordio vincente anche per il Siviglia, che dopo la delusione in Supercoppa Europea contro il Bayern Monaco comincia il campionato nel migliore dei modi. Gli andalusi trionfano per 1-3 sul campo del Cadice: succede tutto nella ripresa, con i padroni di casa in vantaggio al 48’ con Salvi che sfrutta la sponda di Negredo. Il pareggio per gli uomini di Lopetegui arriva al 65’ con un colpo di testa di Luuk De Jong su cross di Jesus Navas. Rimonta completata al 90’ grazie a Munir, che prima sfrutta l’assist di Jordan e al 94’ in campo aperto serve il tris a Rakitic.

Torna a giocare in Liga l’Elche, ma il debutto è da dimenticare: gli ilicitani perdono 0-3 in casa contro la Real Sociedad. Baschi che dominano la gara già nel primo tempo, ma devono attendere il 55’ per segnare il vantaggio grazie a Portu, che raccoglie un bell’invito di Merino. Il raddoppio arriva al 77’ con Januzaj su calcio di rigore, il tris è di Roberto Lopez al 94’ su assist ancora di Merino.

Pareggiano Valencia e Getafe, colpi esterni di Levante e Athletic Bilbao

Delude il Valencia, che pareggia in casa 1-1 contro un coraggioso Huesca che avrebbe meritato la vittoria. Gli ospiti fanno la partita nel primo tempo ma a passare in vantaggio sono i padroni di casa al 38’: un cross sbagliato di Wass si trasforma in una parabola beffarda che batte Fernandez. Gli Azulgranas reagiscono con occasioni in serie per Seoane, Ferreiro e Pulido, fino al 63’ quando Siovas insacca di testa il pallone del pareggio definitivo. Finisce invece 0-0 la sfida tra Alaves e Getafe, risultato molto stretto in confronto alle tante occasioni create da entrambe le squadre. Primo punto per i padroni di casa, il Getafe sale a 4 con una gara da recuperare.

Sorride il Levante grazie alla vittoria esterna per 1-3 sul campo dell’Osasuna, che passa in vantaggio al 38’ con Roberto Torres. Gli ospiti ci impiegano solo tre minuti per pareggiare grazie a Melero, servito da Morales. Al 71’ Roger Martì fallisce un calcio di rigore ma si fa perdonare sei minuti più tardi con il gol che completa la rimonta per il Levante. Il tris è servito da Morales all’81’. Pareggiano 1-1 Valladolid e Celta Vigo: ospiti avanti con il solito Iago Aspas, che aggira il portiere e insacca in rete al 44’. Il pareggio arriva nella ripresa con Sergi Guardiola, che al 66’ su calcio di rigore spiazza Villar e regala ai suoi il secondo punto dopo tre giornate.

Nella terza giornata di Liga arriva il primo successo dell’Athletic Bilbao, che vince 1-2 in casa dell’Eibar. Vantaggio dei baschi con Unai Lopez al 40’, i padroni di casa pareggiano con Kike al 48’ su azione da corner ma l’Athletic vince nel finale con il gol firmato ancora da Unai Lopez, che all’87’ firma la doppietta personale.

Prossimo turno: il programma della quarta giornata

29/09/2020

  • Real Sociedad – Valencia (ore 19.00)
  • Getafe – Real Betis (ore 21.30)

30/09/2020

  • Huesca – Atletico Madrid (ore 19.00)
  • Villarreal – Alaves (ore 19.00)
  • Eibar – Elche (ore 21.30)
  • Real Madrid – Valladolid (ore 21.30)

01/10/2020

  • Siviglia – Levante (ore 19.00)
  • Athletic Bilbao – Cadice (ore 19.00)
  • Celta Vigo – Barcellona (ore 21.30)

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui