Mercato Inter: Gosens può partire?

0

Arrivato esattamente un anno fa, Robin Gosens potrebbe aver già esaurito la sua avventura all’Inter. L’esterno tedesco doveva essere la nuova freccia sulla fascia neroazzurra. A causa di tantissimi problemi fisici, finora si è rivelato piuttosto spuntato. Nella sua esperienza a Milano, al momento non è riuscito ad incidere per numeri, 3 gol e 1 assist in 27 partite, né per prestazioni. Non si è visto quasi mai attaccare con forza la profondità o portare sovrapposizioni dal suo lato del campo. Ogni tanto una bella fiammata, come l’ingresso contro il Barcellona con tanto di rete, ma è decisamente troppo poco per ritenersi soddisfatti.

Mercato Inter: Gosens può partire?
Dopo 29 gol e 21 assist nell’Atalanta, i numeri di Gosens sono calati sensibilmente in questo primo anno di Inter.

Mercato Inter: il futuro di Gosens 

In Viale della Liberazione si pensa già al mercato sia in entrata che in uscita. Robin Gosens potrebbe essere uno degli indiziati per lasciare l’Inter, anche se è davvero complicato al momento. Con l’addio del tedesco, a Inzaghi rimarrebbe il solo Dimarco come esterno. E, per quanto carico e in forma, il terzino italiano non può reggere da solo tutto il resto della stagione. Per questo probabilmente, Robin partirà solo in caso di certezza nell’arrivo di un sostituto. Si pensa a Jesus Vazquez, terzino diciannovenne del Valencia. In tutto questo deve anche arrivare la giusta offerta per decidere di lasciar andare Gosens. L’Inter vorrebbe la cessione a titolo definitivo, per una cifra almeno uguale a quella di un anno fa. Per evitare la minusvalenza a bilancio. Tutte le timide indagini di mercato riportano, invece, un grande interesse ma esclusivamente in prestito.

Mercato Inter: Gosens può partire?
Jesus Vazquez potrebbe essere uno dei sostituti di Gosens nell’Inter.

C’è un’altra opzione. L’Inter può cercare di difendere l’investimento fatto appena 12 mesi fa e provare a recuperare il calciatore per Inzaghi. Purtroppo per un calciatore che fa dell‘esplosività uno dei suoi punti di forza, due brutti infortuni muscolari non sono una passeggiata. Fortunatamente però, in casa neroazzurra è venuto fuori Dimarco. Con l’italiano che sta disputando una bellissima stagione, ci potrebbe essere anche spazio per il pieno e completo recupero di Gosens. Per vederlo sfrecciare ancora una volta sulla sinistra di ogni campo di Serie A.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui