Milan-Atalanta (1-1), Pioli: «Miglior prestazione di Leao»

0

Il Milan non riesce a portare a casa la vittoria e deve accontentarsi di un pareggio contro l’Atalanta, che si conferma una bestia nera per Pioli quest’anno. Un pareggio non positivo per la classifica, ma che comunque certifica una leggere crescita per i rossoneri, che l’ultima volta, proprio a San Siro in Coppa Italia, erano usciti sconfitti contro la Dea. Stefano Pioli ha parlato alla fine del match e ovviamente anche del rigore dato all’Atalanta. 

Pioli su Milan-Atalanta (1-1): «Il metro di Orsato non è giusto»

Pioli e il Milan quest’anno non riescono a vincere contro l’Atalanta. Dopo la sconfitta in Coppa Italia, il più recente degli incontri, i rossoneri pareggiano, ma escono da San Siro con qualche certezza. Ad esempio, quella di Leao, che oggi realizza un gol da copertina; quella di un atteggiamento da grande squadra; quella della crescita esponenziale di Yacine Adli. Pioli ha parlato di questo e di cosa deve migliorare il Milan; non sono mancate polemiche per il rigore, segnato poi da Koopmeiners

Proprio sull’episodio clou della serata si è scagliato contro la valutazione di Orsato: «Troppo poco per due cose: Holm si mette la mani in faccia, in testa. Non era stato colpito lì. Il metro di arbitraggio di Orsato in generale per me è poco. Capisco che sia un arbitro di livello europeo e mondiale, ma in Italia è quello che fischia meno falli. Oli non ha fatto niente, mentre lui fa la sceneggiata. Se lui non si fosse buttato così non l’avrebbe fischiato».

Nelle sue parole c’è rammarico e rabbia: «Anche stasera c’è stato un buonissimo atteggiamento. Meritavamo di vincere, ma non ci siamo riusciti. Abbiamo giocato la miglior partita contro l’Atalanta per intensità e qualità. Era la quinta in quindici giorni, ci sono delle cose positive».

Ha sottolineato la grande prova del centrocampo e in particolare di Adli: «Sì, in mezzo al campo cercavamo la parità. Loro sono originali in mezzo al campo, hanno due attaccanti che cercano sempre lo spazio aperto per attaccare e non hanno paura dell’uno contro uno. Yacine ci ha dato copertura. Abbiamo lavorato bene e abbiamo messo in difficoltà l’Atalanta».

La gara di stasera conferma una squadra in crescita nell’atteggiamento e Pioli analizza così: «Credo che ultimamente abbiamo avuto spesso quest’approccio. Abbiamo sbagliato l’approccio di Monza, mentre giovedì dovevamo gestire il risultato contro il Rennes, perché avevamo un vantaggio netto. Ci sono delle critiche che sinceramente non le ho capite. Prendiamo troppi rigori secondo me, un po’ per nostre ingenuità e anche qualche volta per errori arbitrali. Chiaro che dobbiamo pensare alla prossima perché iniziano delle settimane toste. Le prossime partite ci diranno tanto della nostra stagione». 

Su Leao invece Pioli non usa mezzi termini: «Mi fa piacere. È la sua migliore prestazione. Oggi ha fatto una buona fase difensiva. Questo gol nasce dalla sua mentalità, dipende tutto da lui. Dovrà essere sempre questo giocatore e ha i mezzo per farlo».

Sempre sull’atteggiamento afferma: «Deve essere così. Abbiamo giocato una partita di livello per atteggiamento. Le prossime settimane saranno impegnative. Ci sono giocatori che hanno giocato tanto e oggi hanno dato veramente il massimo. Abbiamo la Lazio e lì dovremo fare un’altra grande gara». 

Sulla classifica invece non ha dubbi: «Noi in questo momento dobbiamo provare anche a raggiungere la Juve. I momenti difficili arrivano per tutte».

Ha negato invece un infortunio di Reijnders e ha commentato così la scelta di Adli titolare in mezzo al campo: «Reijnders aveva giocato tutta la partita. Adli era il più adatto per la partita di questa sera per caratteristiche. Tini oggi ha riposato e ci serve in forma». 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui