Milan: Beto come vice Giroud

0

Non è un mistero che al Milan serve almeno un altro attaccante di ruolo. Bravi i rossoneri a far esordire Camarda, la giovanissima punta rossonera, però, dovrebbe avere il tempo di crescere come si deve e con calma. Senza essere gettato in pasto a dei tifosi iper esigenti. Per questo Moncada e Furlani sono alla ricerca di un vice Giroud da ormai un po’ di tempo. L’ultima idea, e anche quella più low-cost, è l’arrivo al Milan di Beto in prestito. L’ex-Udinese è all’Everton da questa estate. Con i toffees però non è mai scattato il feeling: appena 299 minuti in 8 presenze con il club di Liverpool. Senza aver mai messo a segno una rete in Premier League.

Milan: Beto come vice Giroud
Da quando è in Inghilterra Beto ha segnato solamente una rete in Carabao Cup. In Italia il suo score è decisamente migliore: 22 reti in 65 presenze con l’Udinese.

Calciomercato Milan: Beto solo in prestito

L’idea dei dirigenti rossoneri è quella di riportare il portoghese in Serie A, con la quale è già ben ambientato. Il problema principale però è che è stato pagato 25 milioni appena 4 mesi fa. L’attuale posizione finanziaria del club inglese non permette minusvalenze. Il Milan però non può neanche sborsare una cifra simile per acquistare Beto a titolo definitivo. Per questo l’unica opzione possibile è quella dell’arrivo in prestito. Da decidere se pluriennale e se con la presenza di obbligo o diritto di riscatto nel contratto di prestito. In caso di arrivo, Beto sarebbe la prima opzione per sostituire Olivier Giroud. Opzione importante, vista la necessità di far riposare il francese per preservarlo al meglio nelle sfide di maggior rilievo.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui