Milan, concluso l’incontro tra Pioli e Cardinale: ecco le ultime

0

Il mese di novembre è ormai giunto alla sua conclusione, lasciando agli appassionati dello sport più amato dal Bel Paese una valanga d’emozioni e questioni sospese. A causare tali reazioni sono gli esiti delle partite disputate all’interno dell’ambito rettangolo, con una travagliata alternanza tra vittorie inaspettate e cocenti sconfitte. Tra le protagoniste della Serie A 2023/2024, nell’occhio del ciclone è finito il Milan: dopo le ultime prestazioni in campo si è reso necessario un incontro tra Stefano Pioli e Gerry Cardinale. Tale faccia a faccia è avvenuto oggi, mercoledì 29 novembre, a seguito della débâcle raccolta in Champions League contro il Borussia Dortmund. Gli argomenti da viscerare sono tanti, ma su cosa si saranno focalizzati l’allenatore rossonero e il numero di RedBird? Scopriamolo insieme.

Milan-Pioli, gli obiettivi di Gerry Cardinale

L’arrivo del cinquantaseienne, d’origini italiane, è avvenuto proprio a ridosso dell’incontro con l’undici del coach Edin Terzic. A far restare Gerry Cardinale un altro giorno a Milano, sono anche le questioni di cui s’occupa in prima persona: lo stadio San Donato, il possibile coinvolgimento nelle gerarchie milaniste di Zlatan Ibrahimovic e l’andamento della squadra. Senza dubbio la decisione di affrontare il terzo topic, è motivato dai numerosi infortuni e le amare sconfitte subite. L’ultima che volta che il numero uno della società americana si è presentato a Milanello, secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, risale al 4 settembre 2022.

Milan, concluso l’incontro tra Pioli e Cardinale: ecco le ultime

In tale data il Milan poteva vantare un’entusiasmante vittoria del derby in campionato e il debutto societario aveva assunto toni trionfali. Invece dopo quattordici mesi, la situazione è totalmente capovolta. Ad essere messo in discussione è, per l’ennesima volta, l’allenatore Stefano Pioli. Il mister rossonero ha incontrato, nel corso del medesimo pranzo, anche l’a.d. Giorgio Furlani. Tra le spinose questioni affrontate hanno avuto un certo peso, le numerose defezioni che hanno indebolito il team e la triste possibilità che inizia a prospettarsi in termini di classifica. La dirigenza milanese comincia a preoccuparsi del rischio di non chiudere la stagione fra i primi quattro posti.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui