Coppa Italia, Juve-Milan: la rabbia dei rossoneri per l’eliminazione

0

Il Milan sfoga tutta la propria delusione per non essere riuscito a guadagnarsi la finale di Coppa Italia (qui le pagelle di Juve-Milan). Ai microfoni Rai, prima Çalhanoğlu e poi Pioli non nascondono tutta l’amarezza, anche e soprattutto per le decisioni arbitrali che avrebbero condizionato l’esito della doppia sfida.

Çalhanoğlu-Orsato: ” Siamo arrabbiati”

Siamo inc****ti non le manda a dire Hakan Çalhanoğlu, per nulla contento della direzione di gara di Orsato. “Se l’arbitro guarda il VAR per il rigore di Ronaldo, deve farlo anche per l’espulsione di Rebic“. Il turco difende la prestazione della propria squadra, convinto di aver dato il massimo nonostante l’inferiorità numerica. “Bisogna fare i complimenti ai miei compagni. Abbiamo giocato bene, senza paura. Alla fine ci è mancato soltanto il gol“. E alla fine il pensiero va proprio all’occasione mancata dal numero 10 rossonero “Non sapevo se prenderla di testa o con i piedi…”.

Coppa Italia, Juve-Milan: la rabbia dei rossoneri per l'eliminazione

Pioli: “Pesa il rigore dell’andata”

Dopo aver incassato i complimenti dagli studi Rai, il tecnico del Milan Stefano Pioli giudica l’esito della doppia sfida. “Dispiace dirlo ma nel doppio punteggio pesa il rigore dell’andata. Paghiamo l’ingenuità di essere rimasti in 10 ma siamo riusciti a fare una grandissima partita in fase difensiva”. La sua squadra è riuscita a tenere in piedi la partita, nonostante l’inferiorità numerica, e qualche rammarico rimane. “Abbiamo avuto 2 o 3 occasioni per segnare. Peccato, perché la coppa era un nostro obiettivo“.

“Non siamo stati inferiori alla Juve, ora testa al campionato”

Il Milan dice addio alla Coppa Italia ma il tecnico rossonero rivendica la prestazione dei suoi Siamo usciti con due pareggi”. La Coppa Italia poteva essere la chiave d’accesso per l’Europa “Ora bisogna conquistarla attraverso il campionato e le nostre energie sono tutte concentrate verso questo obiettivo, affrontando delle avversarie di tutto rispetto”.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui