Milan-Empoli, Niang torna a San Siro: da promessa ad avversario

0

Il mese di marzo ha già accolto i tifosi con una variegata gamma d’emozioni, grazie alle partite giocate nelle ultime giornate. Dopo una sequela infinita di acquisti, cessioni, prestiti e cessioni che hanno contraddistinto la sessione invernale di calciomercato, si è ormai giunti alla prova del 9. Avendo alle spalle 27 turni di Serie A 2023/2024, è possibile comprendere quali trattative siano state previdenti e decisive per l’equilibrio della squadra. Tuttavia oltre i successi a catturare l’attenzione dei supporters vi sono i moduli prescelti, per cambiare l’andamento della stagione. Questo è il caso del Milan che oggi, domenica 10 marzo, accoglierà M’Baye Niang a San Siro seppur con la maglia dell’Empoli. Scopriamo di più sul passato rossonero della punta centrale senegalese.

Milan-Empoli, il passato rossonero di Niang

Dopo le ultime vittorie ottenute in Europa League e nella massima divisione del campionato italiano, l’undici allenato dal mister Stefano Pioli è pronto ad una nuova sfida. Nell’altra metà campo a mettere in difficoltà i padroni di casa troveremo gli Azzurri. Tra quest’ultimi vi sarà anche il numero 10 che con numerosi tira e molla ha militato tra le fila dei meneghini dal 2012 al 2017. Si tratterà dunque di un particolare comeback per M’Baye Niang nella splendida cornice dello stadio Giuseppe Meazza. A rimanere impresso nella mente dei supporters milanesi è una data in particolare: 12 marzo 2013. In quell’occasione il prorompente attaccante, mentre veniva disputata la sfida contro il Barcellona, ha indirizzato erroneamente la sfera verso il palo.

Milan-Empoli, Niang torna a San Siro: da promessa ad avversarioTale occasione persa da parte del giocatore, ha reso quasi un miraggio la vittoria contro il Barça. Tuttavia il classe ’94 fu anche capace di regalare a Milanello quando promesso in occasione dell’acquisto avvenuto nell’estate del 2012. Ne sono degli esempi il primo goal nella partita di Coppa Italia. In seguito diventò anche il perno del micidiale trio composto da El Shaarawy e Balotelli. Le statistiche hanno sempre favorito l’ex Torino, infatti con la maglia del Diavolo ha accumulato 12 centri, 9 assist scendendo in campo 79 volte. Invece attualmente con l’Empoli può vantare, a partire dal suo esordio, la media di una rete ogni 33’. Per scoprire se condurrà gli uomini di Davide Di Nicola alla vittoria, non resta altro che attendere il fischio d’inizio del match.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui