Milan-Fiorentina, Camarda sblocca record in Serie A

0

Il mese di novembre è ormai agli sgoccioli, ma lo sport più amato del Bel Paese continua a mandare in visibilio intere schiere di tifosi. Con un perfetto turn over tra giocatori navigati e astri nascenti il calcio non delude l’attesa degli appassionati. Ne è un esempio quanto accaduto ieri, domenica 25 ottobre, nel corso del match tra Milan e Fiorentina: l’esordio in Serie A di Francesco Camarda. Il calciatore di origini siciliane, all’83’ è stato mandato in campo dal mister Stefano Pioli. L’allenatore rossonero l’ha adoperato al posto della punta centrale Luka Jovic. Ma quale record è stato superato con la sua presenza presso lo stadio Giuseppe Meazza? Scopriamolo insieme.

Serie A, Milan-Fiorentina: l’esordio di Camarda

La discesa all’interno dell’ambito rettangolo del baby talento, è stato accompagnato dai cori della Curva Sud meneghina. I supporters presenti a San Siro, l’hanno accolto scandendone nome e cognome e conferito al prorompente quindicenne il giusto riconoscimento. Il classe 2008 ha risposto, come riportato da La Gazzetta dello Sport, salutandoli e stringendo il pugno.

Milan-Fiorentina, Camarda sblocca record in Serie AFrancesco Camarda con il suo esordio ha scavalcato Wisdom Amey, che ha debuttato nel confronto tra Bologna e Genoa 0-2 a 15 anni e 274 giorni. Inoltre ha dato nuova linfa al Milan, oltrepassando Paolo Maldini esordiente in Serie A all’età di 16 anni e 208 giorni. Prima di diventare il fiore all’occhiello del settore giovanile del Diavolo, ha portato a termine un invidiabile cursus honorum militando dalla U14 fino alla U17.

A favorire la sua convocazione nella sfida contro l’undici allenato da Vincenzo Italiano, sono state anche le assenze di Rafael Leao, Olivier Giroud e Noah Okafor. Tuttavia dopo l’ingresso in pompa magna, è arrivato il momento di una doccia fredda. Il campione erba, a seguito dell’espulsione rimediata nella partita di Youth League col PSG, non potrebbe prendere parte all’incontro della Prima squadra con il Borussia Dortmund. Dunque per vederlo brillare in Champions League, i tifosi dovranno ancora attendere.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui