Milan-Genoa (3-3), Pioli: “Se i tifosi hanno protestato vanno rispettati”

0

Stefano Pioli, allenatore del Milan, ha parlato al termine del brutto pareggio per tre a tre contro il Genoa allenato da Alberto Gilardino. A San Siro i tifosi rossoneri contestano sia la stagione sia la società per la mancanza di ambizione. La partita ha poco da dire per la classifica di entrambe le squadre, questo favorisce errori e giocate individuali. Nel Milan molto bene Florenzi e Chukwueze che onorano la sfida al massimo, male invece Rafa Leao e Giroud (nonostante il goal). Nel Genoa, nonostante le tantissime assenze, giocano molto bene tutti specialmente Vogliacco ed Ekuban, protagonisti inaspettati.

Milan-Genoa, Pioli: “Approcciato male la partita”

Il tecnico parmigiano ha commentato cosi l’ambiente dello stadio: “Siamo stati concentrati sulla partita: i tifosi sono stati un valore aggiunto in questi anni, ma se hanno protestato vanno rispettati. Abbiamo sbagliato l’approccio, siamo andati sotto, poi abbiamo tirato tanto, l’abbiamo ripresa con la foga e l’energia necessaria. Non dovevamo prendere un gol così perché eravamo piazzati bene. Credo sia anche giusto che i giudizi si riferiscano tanto al risultato finale. Abbiamo approcciato male sia nel primo che nel secondo tempo, poi l’abbiamo ripresa, ma non siamo riusciti a vincere la partita. Ai tifosi non devo dire niente: sono stati fantastici, fantastici. Ci hanno dato tanto per energia, entusiasmo e sostegno. Noi abbiamo il dovere di dare il massimo in queste ultime tre partite. Poi i tifosi hanno pagato il biglietto e possono fare quello che credono: amano tanto il Milan e per loro tante cose non hanno funzionato come speravano“. 

Sui tanti goal subiti durante questa stagione: “I grandi numeri non mentono mai, troppi gol subiti per vincere il campionato: a volte sono state cose individuali, a volte di tattica collettiva. Siamo professionisti di alto livello e bisogna essere forti, lucidi ed equilibrati, sia nei momenti positivi che negativi. Il secondo posto non è ancora conquistato“. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui