Milan, i 10 giocatori più presenti nella storia

0
dinastia maldini

Il Milan, contro ogni pronostico, ha vinto il diciannovesimo scudetto della sua storia. Per questa occasione, dopo aver analizzato i 10 migliori marcatori del Milan, stiliamo la lista dei 10 giocatori più presenti. Una folta colonia di giocatori italiani, ben nove, contornata da un solo olandese nella graduatoria.

Milan, i 10 giocatori più presenti nella storia: dalla posizione 10 alla 6

10) Cesare Maldini (412): ovviamente non può che essere la dinastia Maldini ad aprire la classifica dei giocatori più presenti del Milan. Nel 1963 alza la prima Coppa dei Campioni rossonera, trionfando sul Benfica di Eusebio. Vince inoltre 4 campionati e resta a Milano per 12 stagioni, prima di chiudere la carriera al Torino.

9) Angelo Anquilletti (418): un nome che per i tifosi più giovani non rievoca particolari ricordi. Terzino destro disinvolto nella marcatura, ha contribuito in maniera determinante nel trionfo sull’Ajax nella finale europea del 1969. Particolarità: non ha segnato alcuna rete in carriera.

8) Clarence Seedorf (432): il Professore è l’unico non italiano presente. Centrocampista completo, in grado di accordare centrocampo e attacco, andando a segno con facilità. Unico giocatore della storia a vincere tre Champions League con tre maglie diverse: Ajax, Real Madrid e proprio i milanesi. Una leggenda vivente.

7) Gennaro Ivan Gattuso (468): grande compagno e amico di Seedorf, ha condiviso con lui tante gioie calcistiche. Mastino di centrocampo, rubapalloni e senza peli sulla lingua. Anche a costo di risultare scomodo. Tra gli eroi di Germania 2006, un anno dopo ad Atene ha potuto esultare per l’ultima Champions dei tempi recenti. Come l’olandese, ha allenato la prima squadra, dividendo sul suo operato.

6) Massimo Ambrosini (489): forse meno appariscente rispetto ai colleghi precedenti, ma comunque importante. Mediano abile negli inserimenti, ha vinto tutto giocando in rossonero dal 1995 al 2013, prima di chiudere la carriera alla Fiorentina. Oggi è un opinionista sulla piattaforma DAZN. 

Milan, i 10 giocatori più presenti nella storia

Dalla posizione 5 alla 1

5) Mauro Tassotti (583): dal 1980, anno oscuro della retrocessione per lo scandalo calcioscommesse, al 1997. 17 anni di Milan, in cui ha formato una delle difese più forti nel calcio italiano, con il trio delle meraviglie degli olandesi in avanti. Storico vice di Carlo Ancelotti, con cui ha condiviso tanti anni di carriera da giocatore rossonero. Ancora oggi è ricordato con molto affetto.

4) Gianni Rivera (658): primo Pallone d’Oro nella storia, rivoluziona il ruolo del 10 moderno, divenendo un marcatore implacabile vicino alla porta. Trionfa in due occasioni nella coppa dalle grandi orecchie e nel 1979, anno dell’addio al calcio giocato, si guadagna l’ultimo scudetto a danno del Perugia dei Miracoli, mai sconfitto in campionato. Eroe anche nella partita del secolo, Italia-Germania 4-3. 

3) Alessandro Costacurta (663): componente della retroguardia di ferro dei Milan di Sacchi e Capello, ha vinto praticamente ogni cosa. Negli ultimi anni della carriera è divenuto un leader ed esempio per i nuovi arrivati. Singolare record: a 41 è il marcatore più longevo della Serie A, grazie alla rigore trasformato contro l’Udinese nel 2007, anno di chiusura della sua avventura da giocatore.

2) Franco Baresi (719): con grande distacco rispetto al terzo gradino del podio, ha guidato una difesa solidissima dal 1977 per 20 anni. Ha visto sfilare dinnanzi a sé gli anni dell’incubo Serie B fino alla resurrezione dalle ceneri con il club campione d’Europa e del mondo. Lascia nel 1997, a seguito di una stagione amarissima per i rossoneri, conclusa all’undicesima posizione. Non certo un bel modo per congedarsi dai suoi tifosi.

1) Paolo Maldini (902): la graduatoria chiude il cerchio con la dinastia Maldini. Esordisce giovanissimo sull’out di destra e ne diventa il padrone, spostandosi poi al centro della difesa. Realmente complicato trovare le parole per spiegare la sua importanza negli anni trascorsi a Milano. Vince praticamente tutto, tra cui la vendetta sul Liverpool nel 2007, sollevando la coppa da capitano, come il padre Cesare nel 1963. Unico cruccio: nessuna coppa con la maglia della Nazionale.

Milan, i 10 giocatori più presenti nella storia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui