Milan, il ciclo di Pioli è finito: in 4 giorni fuori dall’Europa League e l’ennesimo derby perso

0

Una settimana difficilissima per il Milan e i suoi tifosi: 4 giorni in cui è cambiato tanto, se non tutto, in vista della prossima stagione. Prima l’eliminazione dall’Europa League con due brutte prestazioni contro la Roma e poi la doccia fredda: l’ennesimo derby perso che è valso il 20esimo scudetto dell’Inter. Il ciclo di Pioli al Milan si è concluso nel peggiore dei modi.

Milan, il ciclo di Pioli è finito

Si parla con certezza nell’ambiente rossonero. Ormai manca solo l’ufficialità: Pioli non sarà il prossimo allenatore del Milan. La dirigenza aspetterà la fine della stagione e poi saluterà definitivamente il tecnico che ha scritto comunque la sua storia in rossonero. E non potrebbe essere altrimenti dopo una stagione che molto probabilmente si concluderà al secondo posto. L’unico obiettivo stagionale centrato sarà proprio l’accesso alla Champions League.

I dati di Pioli nei derby sono horror: da quando allena i rossoneri, il Milan ha vinto solo tre delle 15 sfide contro l’Inter totalizzando 10 sconfitte, subendo 31 gol e segnandone solamente 13. A questo bisogna aggiungere il dato riportato da Opta: con la sconfitta di ieri sera è diventato l’allenatore che ha perso più partite nella storia dei derby di Milano tra tutte le competizioni. Sesta sfida consecutiva persa contro i nerazzurri: forse la più pesante che decreta, se c’era ancora bisogno, la fine del suo ciclo al Milan.

Milan, il ciclo di Pioli è finito: in 4 giorni fuori dall'Europa League e l'ennesimo derby perso

Tutti i nomi per sostituirlo

Adesso i rossoneri devono ripartire. Per farlo si pensa alla prossima guida tecnica: da qualche settimana è iniziato il toto nomi per il dopo Pioli. Da Lopetegui a Fonseca passando per i profili italiani come Conte, De Zerbi e Sarri anche se la dirigenza sembra orientata a puntare su un allenatore estero e di esperienza internazionale. Un nuovo ciclo è pronto a iniziare al Milan.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui