Milan-Inter (1-1), Inzaghi: “I rigoristi rimangono Lautaro e Calhanoglu”

0

L’allenatore dell’Inter, Simone Inzaghi, ha parlato cosi al termine del derby pareggiato per uno a uno contro il Milan di Pioli.

Milan-Inter, Inzaghi: “Dobbiamo recuperare”

L’ex allenatore della Lazio ha parlato cosi delle prossime partite: “Adesso quello che dobbiamo fare noi è recuperare energie. Adesso abbiamo questo ciclo di partite, nelle ultime sei partite abbiamo pareggiato contro Juve e Milan dove probabilmente meritavamo di vincere. Il Milan e Napoli stanno tenendo un ritmo incredibile, mancano 28-27 partite alla fine, c’è tempo e margine. Avremmo voluto regalare la vittoria ai nostri tifosi, però il Milan è un’ottima squadra. Si è visto un derby ad ottimi ritmi, però andiamo avanti“. 

Sui rigoristi e sulla scelta Calhanoglu: “I nostri rigoristi sono Lautaro e Calhanoglu. Poi abbiamo calciato anche con Perisic. Sul primo rigore ha prseo palla Calhanoglu, il secondo Lautaro. Abbiamo fatto due pareggi contro Ataalnta e Milan con quei due rigori in più avremmo altri punti in più. Io penso che le sensazioni le abbiano i giocatori. Sappiamo come funzionano quei momenti. Penso che Calhanoglu stia facendo, stasera ha fatto un’ottima partita. Normale che ho centrocampisti a disposizioni, giocando ogni tre giorni devo fare delle scelte. Non è facile lasciare fuori gli altri, ogni volta devo scegliere e ho sempre grandissimi dubbi“. 

“Problemi fisici per Barella e Dzeko”

Sulle condizioni di Barella e Dzeko: “Per quanto riguarda Barella ha avuto un affaticamento, ha chiesto il cambio. Valuteremo, alla fine del primo tempo avevo un problema con Dzeko e Bastoni. Poi Dzeko avevo deciso di sostituirlo con Correa, anche Bastoni aveva un problemino all’adduttore. Normale che giocare con questi ritmi si possano creare situaizoni del genere“.

Sul ritmo della partita: “Secondo me abbiamo fatto i primi venti minuti non approcciando bene. Poi abbiamo cominciato a tenere la palla. Il Milan è una squadra tecnica, fa della mobilità la sua arma principale. Bisognava farli stancare, a parte i primi 15 minuti e gli ultimi minuti della gara noi abbiamo comandato la gara. Meritavamo di più“. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui