Milan-Juventus: le dichiarazioni di Sarri nel post-partita

0

Brutta serata quella di ieri sera per la Juventus di Maurizio Sarri: i bianconeri sono stati protagonisti di una pesnate sconfitta in casa Milan, nonostante all’inizio del secondo tempo tutto sembrava essere a loro favore. La sconfitta diventa ancora più indigesta se si pensa che la Juventus non è abituata a subire risultati del genere: è dal 2013 infatti che la squadra di Torino non incassa così tanti goal in una sola partita. Successe contro la Fiorentina di Vincenzo Montella, dove anche in quell’occasione la Vecchia Signora passò da uno 0-2 a un 4-2.

Maurizio Sarri su Milan-Juventus: «Non stiamo a pensare al blackout»

Le dichiarazioni di Sarri su Milan-Juventus analizzano la brutta sconfitta; tuttavia il tecnico bianconero non può fare a meno di riferirsi brevemente a ciò che è accaduto prima del sessantesimo minuto: «Oggi abbiamo fatto 60 minuti di livello mondiale. Eravamo in pieno controllo, poi abbiamo preso questo black out su cui non bisogna stare neppure tanto a pensare perchè tra pochi giorni c’è un’altra partita: non è il caso di farci tanti processi addosso». 

Successivamente Maurizio Sarri si lascia andare anche a dichiarazioni su qualche singolo giocatore: «Non abbiamo concesso nulla fino al rigore, poi anche se li avessi sostituiti tutti non sarebbe cambiato nulla. Higuain ha fatto quello che poteva in questo momento, benino per un tratto di partita ma poi è andato scomparendo. Non credo neppure che abbia inciso il risultato della Lazio perchè per la maggior parte eravamo attenti e applicati, poi dopo il rigore è cambiato tutto. Rabiot si sta integrando dopo aver fatto fatica ad adattarsi, ha anche pagato gli infortuni».

Maurizio Sarri: «Dobbiamo ripartire dagli aspetti positivi»

Sarri conclude le sue dichiarazioni su Milan-Juventus focalizzandosi sugli aspetti positivi che hanno caratterizzato la Juventus di ieri sera. «A tratti abbiamo avuto una qualità di palleggio di livello mondiale. Siamo usciti da delle situazioni con scambi tutti di prima, trovando soluzioni, e questa a me è una cosa che piace particolarmente, è una caratteristica che vorrei sempre vedere nelle mie squadre e stasera l’abbiamo fatto con grande continuità e qualità e da lì dobbiamo ripartire».

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui