Milan-Juventus, le parole di Maurizio Sarri alla vigilia

0

Alla vigilia della gara della 31′ giornata di Serie A contro il Milan, è intervenuto in conferenza stampa il tecnico bianconero Maurizio Sarri. L’allenatore che ha commentato tutte le insidie del match e di questa corsa Scudetto contro la Lazio. I biancocelesti che sono caduti in casa proprio contro i rossoneri, con una Juventus che in caso di successo sarebbe sempre più vicina al titolo.

Maurizio Sarri sulle difficoltà della partita

Sarà difficile, il Milan ci ha sempre creato difficoltà in questa stagione e poi ora è in grandissima condizione fisica e mentale. Hanno giocato le ultime partite su grandi livelli. Affrontarli ora è complicato. L’allungo in classifica su Lazio e Inter? Non dovrebbe creare rilassamenti. Questo è un periodo un po’ così, in cui sbagliare un tratto di partita può essere estremamente facile. Nessuna delle squadre che ho visto sembra in grande condizione fisica. E quindi l’aspetto mentale è determinante, ma giocando ogni tre giorni è tutto molto delicato. I risultati non scontati in questo periodo possono venir fuori con grande facilità. Io ho sempre detto ai ragazzi che sarà un mese durissimo, in cui ci saranno momenti in cui tutto sembrerà più facile e altri in cui tutto sembrerà più difficile. Noi dobbiamo solo continuare così, non ci interessano i prossimi avversari oltre il Milan“.

Milan-Juventus, le parole di Maurizio Sarri alla vigilia

Sulle possibili assenze di De Ligt e Paulo Dybala

Al momento non abbiamo deciso niente, vediamo. Le soluzioni più scontate per sostituirli (Rugani e Higuain, ndr) sembrerebbero quelle. Poi vedo che tutti parlano della nostra rosa larghissima, anche se domenica avevamo 21 convocati con tre portieri e tre giocatori dell’Under 23. In questo momento abbiamo 15 giocatori da campo, contiamo di recuperarne alcuni: Chiellini e Alex Sandro ieri hanno svolto una prima bella fetta di allenamento con gli altri, ma da qui a essere in condizione per poter giocare una partita c’è ancora una piccola differenza. Alex Sandro ha avuto un periodo di stop relativamente breve, dopo aver giocato tantissimo. Vediamo oggi le loro reazioni e poi decidiamo”.

Conclude Maurizio Sarri su Ramsey

“Se sarà titolare? Lui è sempre un’opzione, dà palleggio, ci dà parecchie soluzioni offensive come centrocampista. E’ colui che ha più inserimento, potenzialmente ha più gol addosso. Però viene da un periodo abbastanza complicato. Bisogna anche vedere i momenti della partita: se c’è bisogno di uno stabilizzatore alla Matuidi gioca lui, com’è successo nell’ultima partita.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui