Milan, perdura il momento no: Pioli ha quattro soluzioni

0

Il mese di dicembre si avvia precipitosamente verso la fine, ma le emozioni per i tifosi del Bel Paese non accennano a diminuire. Ormai la Serie A 2023/2024 è entrata nel vivo e grazie a un turbinio di vittorie e sconfitte lascia col fiato sospeso gli appassionati. Tuttavia oltre ai goal, rigori mancati e la celebrazione del fair play all’interno dell’ambito rettangolo verde, c’è qualcos’altro al centro dell’attenzione per intere schiere di supporters: la 18a giornata di campionato. A movimentare il prossimo weekend sarà il match tra Milan e Sassuolo, per il quale Stefano Pioli starebbe già elaborando ben 4 soluzioni. Scopriamo insieme di che cosa si tratta.

Milan, le soluzioni di Stefano Pioli

Le due compagini della massima divisione del campionato, che sabato 30 dicembre si sfideranno presso lo stadio Giuseppe Meazza hanno alle spalle un background travagliato. Infatti se il team ospite è reduce da 3 sconfitte e 1 pareggio, il Diavolo ha accumulato 1 pareggio, 2 successi e una disfatta. Dopo tali risultati a finire nell’occhio del ciclone è nuovamente il cinquantottenne emiliano, infatti le voci inerenti al suo esonero si fanno sempre più pressanti. Come riportato da La Gazzetta dello Sport, dopo Natale gli allenamenti sono ripresi con l’obiettivo di non lasciare nemmeno un centimetro di San Siro all’undici allenato da Alessio Dionisi.

Milan, perdura il momento no: Pioli ha quattro soluzioni

Per portare a termine tale piano il coach del Milan vorrebbe puntare su quattro obiettivi: far leva sui giocatori che militano a Milanello da tempo, affidarsi ai moduli che mettano in luce i nuovi componenti del reparto difensivo. Ma anche la gestione e la continuità del gruppo meneghino. Nonostante molti pilastri di quest’ultimo abbiano popolato, in più occasioni, il reparto infermeria a disposizione contro il Sassuolo i tifosi potranno vedere in campo anche Giroud, Calabria e Maignan.

Invece per respingere gli attacchi neroverdi potrebbe essere scelta un inedito duo in difesa: Simon Kjaer e Jean-Carlo Simic. Inoltre l’allenatore milanista dovrà focalizzarsi sull’attitude con cui alcuni uomini copertina della società scendono sul manto erboso. Ne è un esempio palese quando, in negativo, hanno mostrato Rafael Leao e Theo Hernandez nel corso del confronto col Salerno. Infine rimane la capacità, col duro lavoro, di rinascere ancora una volta ed abbassare il volume delle sirene che inneggiano al motto “Pioli out!”.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui