Milan-Salisburgo (4-0), Pioli: “Ora testa al campionato”

0
conferenza stampa Milan-Atalanta Pioli

Stefano Pioli, allenatore del Milan, interviene nel post partita del roboante 4-0 sul Salisburgo. Vittoria fondamentale per i rossoneri, che accedono agli ottavi di finale di Champions League dopo 9 anni di attesa.

Milan-Salisburgo (4-0), Pioli: “Non mi piace la parola coraggio”

Prima domanda al tecnico parmense su un eventuale avversario romantico come il Real Madrid, allenato da Carlo Ancelotti. Chiunque incontreremo sarà un avversario molto stimolante. Partita molto difficile, ma siamo i campioni d’Italia e dobbiamo provare a giocare il nostro calcio, cercando di andare più avanti possibile. Un commento sulla gara appena conclusa. “Nel primo tempo abbiamo concesso qualcosa di troppo, ma siamo stati sempre pericolosi. Non abbiamo giocato con coraggio, non mi piace questa parola nello sport che pratichiamo. Abbiamo giocato con la volontà di provare sempre ad essere pericolosi. Sapevamo che loro adottano una linea molto stretta, abbiamo tentato di andare in ampiezza con cinque giocatori offensivi. 

Nel secondo tempo dopo il secondo gol di Krunic abbiamo preso dominio e controllo della partita. Secondo me è stata una bellissima partita da Champions, con continui cambi di fronte e attacchi, con le squadre che provavano a segnare. Sono soddisfatto“. Una valutazione tattica. “Abbiamo preparato la gara cercando di avere più ampiezza di loro. Abbiamo stretto la posizione di Leao, più vicino a Giroud. A destra Rebic garantiva ampiezza, a sinistra Theo, con Krunic a lavorare sul centro-destra. Abbiamo sfruttato bene la situazione dei cambi di gioco, anche se avremmo potuto fare male subito. Rispetto alla partita di andata, siamo stati più bravi in questo“.

“Dobbiamo essere ambiziosi”

Nessun limite ora per il Milan.Non dobbiamo avere paura. Ci ributtiamo nel campionato, mancano tre partite prima della sosta molto importanti per noi. Dobbiamo riprenderci dalla brutta prestazione di Torino, sabato abbiamo l’opportunità. Difficile contro una squadra che gioca bene e un calcio molto efficace come lo Spezia. Dobbiamo approfittare di queste tre ultime partite per cercare di stare più in alto possibile in campionato e più vicini possibile al Napoli che in questo momento sta andando a ritmi veramente eccezionali. Dobbiamo essere ambiziosi. Il sorteggio sarà quel che sarà, l’avversario sarà difficilissimo ma ho dei giocatori forti, che si sentono tali. Chi arriverà troverà un Milan voglioso e convinto, ma ci sarà tempo per la Champions. Ora rituffiamoci in campionato“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui