Milan-Simon Kjaer ai titoli di coda: niente rinnovo per il danese

0

La storia tra Simon Kjaer e il Milan è giunta alle battute finali, il contratto del difensore danese in scadenza a Giugno, infatti non sarà rinnovato. Il 35enne esperto centrale, dunque è chiamato a trovare nel mercato estivo una nuova soluzione da svincolato, consapevole che le offerte di sicuro non mancheranno. 

A molte squadre della nostra Serie A ma non solo infatti, può servire un difensore centrale roccioso e di grande esperienza ed abilità nel gioco aereo. Ad interessarsi a lui potrebbero essere varie medio-piccole del nostro principale campionato. 

Milan-Simon Kjaer ai titoli di coda: niente rinnovo per il danese

Già la scorsa sessione estiva di mercato si era parlato di un tentativo da parte del Genoa, che potrebbe tornare alla carica a breve. Un’altra soluzione potrebbe essere il Monza, sempre interessato a ingaggiare giocatori esperti e di carisma.

Kjaer, salito alla ribalta per aver avuto un ruolo decisivo nel salvare il compagno di Nazionale Eriksen colpito da un’infarto nella scorsa rassegna degli europei, ha dato comunque un gran contributo al Milan in questi anni.

Milan, ecco i numeri di Simon Kjaer in rossonero in attesa dei saluti il prossimo Giugno

L’esperienza del danese nei rossoneri è alla fine dei conti una buona parentesi. Kjaer infatti ha dato molto al Milan soprattutto nella prima parte della sua avventura in rossonero, contribuendo in modo decisivo a risollevare i meneghini

Arrivato nel Gennaio 2020 dall’Atalanta senza troppo entusiasmo da parte della piazza si è invece ritagliato un ruolo da protagonista. L’ex anche di Palermo e Roma tra le altre, ha vissuto mesi esaltanti, fino alla fatale partita di Marassi nel 2021

Lì nell’incontro proprio contro il Genoa, una delle squadre ora a lui interessate, il ginocchio del gigante danese si è rotto. E forse con lui anche alcune certezze ed automatismi, infatti Kjaer non è più tornato ai livelli pre-infortunio

Milan-Simon Kjaer ai titoli di coda: niente rinnovo per il danese

Spesso dopo la riabilitazione in campo le prestazioni hanno lasciato a desiderare, con errori ed amnesie. Più in generale anche la poca continuità fisica ha contribuito a un ritorno non a livelli eccellenti. In molti momenti alcuni problemi muscolari infatti, hanno privato il centrale anche della possibilità di ritrovare quella necessaria fiducia nelle prestazioni. 

Nonostante ciò più di 100 partite giocate e uno scudetto vinto, fanno del ragazzo di Horsens un professionista che ha dato tanto al mondo rossonero. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui