Milik-Juventus: l’attaccante torna in Italia?

0

Sembra tutto fatto ormai. Arkadiusz Milik potrebbe essere un nuovo calciatore delle Juventus già da oggi o domani. Il vice-Vlahovic ufficiale. Per il polacco sarebbe un ritorno in Italia, dopo aver lasciato il Napoli per il Marsiglia una stagione e mezza fa. La formula con la quale la punta arriverebbe in bianconero, sarebbe quella del prestito oneroso a 2 milioni con diritto di riscatto fissato a circa 8. Una buona tutela per i bianconeri. Il rischio di non esser trattenuto potrebbe portare Milik a performare in maniera migliore e la Juventus a cercare altro in attacco in caso di stagione non all’altezza delle aspettative. In caso di riscatto comunque, pare che la Juve si sia già accordata con il giocatore per un eventuale contratto di 4 anni, a 3,5 milioni più bonus a stagione.

Milik-Juventus: l'attaccante torna in Italia?
Arek Milik potrebbe arrivare alla Juventus già oggi, in prestito oneroso con diritto di riscatto. Il suo ruolo sarà quello di vice-Vlahovic, con moltissime possibilità viste il calendario affollato pre-mondiale.

Dubbio Juventus: Milik o Depay?

In teoria, la Juventus aveva bisogno di qualcuno più duttile di Milik. In grado di giocare da punta ma anche spostarsi sulla fascia per dei bianconeri a trazione decisamente anteriore. Per questo la scelta iniziale era ricaduta sull’olandese di proprietà del Barcellona. Depay però ha chiesto un aumento di ingaggio dopo aver già discusso i termini, con i bianconeri non disposti a concederlo. Da qui la virata sul polacco. Una svolta decisamente più economica che tattica. Oltre al risparmio sullo stipendio effettivo: la Juve avrebbe la facoltà di non riscattare Milik e liberarsi di un ingaggio indesiderato in caso di necessità. L’olandese invece sarebbe arrivato definitivamente e per almeno due stagioni, intasando un po’ i conti bianconeri. 

Milik-Juventus: l'attaccante torna in Italia?
La scelta della Juventus di prendere Milik è dovuta principalmente alle alte pretese economiche di Memphis Depay.

In casa bianconera comunque non si piange per l’arrivo del polacco. Una punta capace di arrivare spesso in doppia cifra di reti, arriva da 30 gol in 55 gare ufficiali con il Marsiglia. Il suo modo di giocare sarà molto utile al rientro di Di Maria e Chiesa. Potrà essere usato anche come accentratore di gioco per liberare spazi e far inserire i due esterni nelle difese avversarie.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui