Mondiali 2026: sedici città ospitanti

0

In vista della prossima competizione mondiale – del 2026 – la FIFA ha pubblicato la lista delle località che saranno terreno di gioco e luogo di grandi sfide. Ecco allora che i Mondiali 2026 vedranno coinvolte ben sedici città ospitanti tra America, Messico e Canada. Località rese note tramite il canale di Twitter. Gli Stati Uniti “vantano” ben undici città, tre per il territorio messicano e due per quello canadese, che completano il quadro delle località ospitanti, partecipando così – attivamente – al prossimo Mondiale. Per la prima volta si assisterà ad una competizione mondiale con 48 concorrenti.

Mondiali 2026, le città ospitanti dell’America

Per quanto riguarda l’America, sono ben undici le città in questione, pronte ad ospitare tifosi da tutto il mondo.

Ecco, di seguito, le località che si ritroveranno ad ospitare partite e tifosi:

  • Atlanta
  • Boston
  • Dallas
  • Houston
  • Kansas City
  • Los Angeles
  • Miami
  • New York/New Jersey
  • Philadelphia
  • San Francisco
  • Seattle

Tra stadi di livello e tifoserie pronte a sostenere la propria nazione, si prevede una competizione di tutto rispetto, come ogni mondiale.

Messico e Canada, città

Per quanto riguarda Messico e Canada si trovano le restati cinque località. Si tratta di Città del Messico, Guadalajara e Monterrey per il territorio messicano, Toronto e Vancouver per quello canadese.

I due paesi così, insieme agli Stati Uniti d’America, vanno a completare il quadro delle nazioni che ospiteranno il prossimo Mondiale nel 2026.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui