Monza, infortunio Izzo: dall’operazione ai nuovi tempi di recupero

0
Monza, infortunio Izzo: dall’operazione ai nuovi tempi di recupero

Nel corso delle ultime settimane l’esperto difensore del Monza Armando Izzo si è fermato per infortunio. Dopo aver preso parte alle prime cinque gare stagionali di Serie A l’ex centrale della retroguardia del Torino non ha avuto altre scelte: la sfida dello scorso 2 ottobre contro il Sassuolo il classe 1992 non è neanche risultato essere tra i convocati. Di fatto, nei giorni di avvicinamento alla giornata di campionato contro i neroverdi Izzo ha riscontrato un brusco infortunio al piede durante la rifinitura. Nella giornata odierna, martedì 24 ottobre, la società brianzola del Monza ha reso note informazioni dettagliate sull’attuale stato di salute del numero 4.

Izzo e Monza lontani almeno un mese: infortunio pesante

Inizialmente sembrava poter essere uno stop momentaneo e di poco conto. Solo in un secondo momento ad Armando Izzo è stato diagnosticato al piede sinistro il neuroma di Morton. Di cosa si tratta? Quest’ultimo non è altro che una nevralgia localizzata nella pianta anteriore del piede, causa dell’infiammazione e dell’ispessimento nel nervo interdigitale che innerva le dita del piede. Il progredire della situazione e la necessità di avere una valutazione più corretta dei tempi di recupero hanno spinto il Monza a concordare l’operazione chirurgica.

Accolta con successo, proprio oggi ha avuto luogo in Spagna, a Barcellona. Con un comunicato ufficiale tramite i propri profili social e non solo la società lombarda fa sapere che: “E’ perfettamente riuscito l’intervento chirurgico al piede sinistro cui si è sottoposto Armando Izzo presso l’Hospital Quiron di Barcellona. Il professor Ramon Cugat ha effettuato la rimozione del neuroma di Morton. I tempi di recupero previsti vanno da un minimo di 4 settimane fino al massimo del rischio di rivederlo in campo non prima del 2024. Il tecnico del Monza, Raffaele Palladino, ha subito compreso l’entità dell’infortunio e l’indisponibilità di Izzo. Ora il giovane mister è chiamato ad apportare le giuste modifiche alla retroguardia dei biancorossi.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui