Muriel allontana l’Atalanta: rinnovo in stallo per l’attaccante

0

Ruota un alone di incertezza piuttosto fitta attorno al futuro della stagione dell’Atalanta, squadre che nonostante le alte premesse di agosto scorso e i molti fondi investiti nel corso del calciomercato estivo sta facendo molta fatica a rincorrere le formazioni attualmente ai vertici della classifica di Serie A: l’attuale ottavo posto dei ragazzi di mister Gian Piero Gasperini non sono un buon segnale circa la reale potenza della rosa creata su misura per incrementare le prestazioni, nonostante un bel piazzamento in prima posizione nel proprio girone di Europa League, motivo per il quale la Dea vorrebbe provare a blindare attraverso il rinnovo di contratto le poche certezze presenti in squadra come il ritrovato attaccante colombiano Luis Muriel. Il classe 1991, però, non sembrerebbe dare segnali positivi ai bergamaschi.

Dubbi sul rinnovo di Muriel: Atalanta messa alle strette

Agli albori della stagione 2023/24 (quella attualmente in scorrimento) la prima punta d’esperienza Luis Muriel aveva accumulato pochi minuti in campo con la casacca dell’Atalanta: al momento, invece, il numero 9 ha accresciuto sensibilmente il proprio impiego dimostrando di poter ancora regalare molte gioie alla tifoserie bergamasca, con la società del presidente Antonio Percassi sempre pià decisa nel proporre un rinnovo di contratto al giocatore. Il cartellino del colombiano nel club italiano è in scadenza, scadrà in data 30 giugno 2024. Motivo per il quale le pratiche per allungare il tempo di appartenenza alla rosa del tecnico Gasperini dovranno essere concluse nel minor tempo possibile.

Tuttavia, sembra che non ci sia ancora intesa tra le due parti per far sì che questa idea si possa concretizzare in fatti. Muriel ha già messo a segno 6 reti e 1 assist tra Serie A ed Europa League. Con particolare affluenza negli ultimi incontri che l’hanno visto protagonista. Questo sensibile aumento positivo delle prestazioni in campo ha portato l’Atalanta a decidere di proporgli un rinnovo con la squadra, con occhi puntati soprattutto all’imminente scadenza. Stando a quanto riportato da TMW, però, il numero 9 dei bergamaschi starebbe rimandando l’intavolamento delle pratiche necessarie.

Il motivo? L’ex Udinese tra le altre non si sentirebbe sicuro del proprio minutaggio e dell’impiego nelle gerarchie del team per il futuro. Già da inizio stagione il classe 1991 era stato piuttosto chiaro, evidenziando come questo sarebbe potuto essere il suo ultimo anno alla corte della Dea. Il reparto offensivo, dopo l’ultima finestra estiva di calciomercato, ha visto innalzare il tasso di concorrenza alle stelle. Il doppio approdo in nerazzurro di Charles De Ketelaere e Gianluca Scamacca ha decisamente cambiato le gerarchie nella rosa qualitativa a disposizione di Gian Piero Gasperini.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui