Nacho Fernandez-Real Madrid, fine di un’era: arriva la firma con l’Al-Qadsiah

0
Nacho Fernandez-Real Madrid, fine di un’era: arriva la firma con l’Al-Qadsiah

Era ormai da diverso tempo nell’aria, ma soltanto nelle ultime ore si è avuta la conferma definitiva: Nacho Fernandez lascia il Real Madrid. Giunge al capolinea un viaggio iniziato nel lontano 2001 con le giovanili delle Merengues, e terminato con un’altra stagione da incorniciare. Una stagione nella quale con la fascia di capitano al braccio, ha alzato oltre che la Supercoppa, anche la Liga e la Champions League. Dopo Kroos lascia la capitale spagnolo un altro leader della squadra di Carlo Ancelotti, pronto all’età di 34 anni, ad iniziare quella che molto probabilmente sarà la sua ultima avventura da calciatore. Un’avventura esotica nel ricco campionato saudita con la maglia dell’Al-Qadsiah, neo-promosso in massima serie. 

Nacho Fernandez lascia il Real Madrid dopo 23 anni: accettata la proposta dell’Al-Qadsiah

477 presenze, 20 gol, e la bellezza di 26 trofei aggiunti nella propria bacheca personale. Numeri questi che di diritto fanno entrare Nacho Fernandez nella storia dei Blancos. A questi poi, si aggiunge per mettere la ciliegina sulla torta, l’ultima Coppa dei Campioni alzata da capitano sopra al cielo di Wembley nella finale vinta contro il Borussia Dortmund. A lasciare il Real Madrid non è soltanto un leader in campo e nello spogliatoio, ma anche un centrale esperto capace di ricoprire tutti i ruoli della difesa grazie alla sua duttilità e sicurezza. Quello di Nacho Fernandez sarà sicuramente un addio pesante per le Merengues. Un addio dovuto sia ad un necessario ricambio generazionale del reparto difensivo, sia per la volontà del nativo di Alcalá de Henares di vivere una nuova e ultima esperienza al di fuori della penisola iberica.

Come riportato infatti da Fabrizio Romano, il classe ’90 dopo le visite mediche di rito, firmerà un contratto che lo legherà all’Al-Qadsiah fino al 30 giugno 2026. Secondo il giornalista di Goal.com Leonardo Gualano, il difensore spagnolo sembrava essere ad un passo dall’indossare la casacca dell’Al-Ittihad dovrebbe avrebbe ritrovato il suo ex compagno al Real Karim Benzema. Alla fine, però, è stato il neo-promosso Al-Qadsiah ha convincerlo con un ingaggio da ben 10 milioni di euro a stagione. Stesso club questo che nelle ultime settimane ha convinto anche l’ex cagliaritano Nández a sposarne la causa. Qui inoltre, il centrale della Roja ritroverà come allenatore una leggenda dei Blancos: Michelbandiera del club madrileño per 15 anni, e chiamato ad allenare la compagine saudita dopo l’esperienza all’Olympiacos.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui