Napoli-Atalanta (0-3), Calzona: “Siamo troppo fragili, cosi non va bene”

0

Francesco Calzona, allenatore del Napoli, ha parlato al termine della pesante sconfitta per tre a zero contro l’Atalanta di Gasperini. Al Maradona i campani dovevano vincere per forza per mantenere vive le speranze Champions, fin dai primi minuti, però, l’approccio non è quello di una partita “do or die”. Kvara ci prova ma non recupera. L’unico tra gli azzurri a provarci è l’isolatissimo Osimhen, lotta e combatte in un duello di altissimo livello con il centrale dei bergamaschi Hien. Dopo questa sconfitta il Napoli saluta definitivamente la prossima Champions League.

Napoli-Atalanta, Calzona: “Tanti demeriti nostri”

Il tecnico dei campani ha commentato cosi la deludente performance dei suoi ragazzi: “Ci sono meriti loro, ma anche tanti demeriti nostri. Siamo fragili quando non siamo in possesso della palla, poi riusciamo a creare abbastanza. Prima partita senza gol da quando ci sono io. Dobbiamo trovare più solidità difensiva, così non va bene. Non è un problema di linea difensiva, ma di squadra. Se la pressione è singola e non di squadra, diventa difficile. Oggi non l’abbiamo fatto, ci vuole continuità. La fase difensiva deve essere organizzata e specialmente oggi l’abbiamo fatto troppo poco“.

Sulle scelte degli uomini in fase offensiva: “Raspadori si allena bene e mi dà garanzie, poi può fare non benissimo. Non credo che chi è entrato ha fatto meglio. Vorrebbe giocare più centrale, ma si adatta molto bene. Contento di Simeone, ma quando si cambia modulo abbiamo creato qualcosa ma nella confusione e diventiamo più vulnerabili. Lui si sente una prima punta, me l’ha detto. Davanti abbiamo tre attaccanti e in mezzo gioca un giocatore del livello di Osimhen. Cambiare modulo porta il centrocampo a due, con Lobotka che deve coprire più campo e Anguissa che non è al meglio. Si cerca di dare più solidità e davanti viene sacrificato qualcuno, come Simeone che meriterebbe di giocare di più“.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui