Napoli, capitan Di Lorenzo medita l’addio a fine stagione

0

La stagione negativa del Napoli campione in carica, che potrebbe concludersi addirittura senza centrare un piazzamento in Europa per la prima volta dopo 14 anni, rischia di avere serie ripercussioni anche sul mercato, dove molti senatori come ad esempio Di Lorenzo stanno pensando all’addio.

Il capitano che ha alzato al cielo lo storico trofeo dello scudetto ben 33 anni dopo Diego Armando Maradona, infatti è propenso a cercare una nuova squadra in vista della prossima stagione. La volontà è quella di ricominciare altrove anche per via delle critiche ricevute, motivo per cui il difensore considera chiuso il suo ciclo in Campania. 

Napoli, capitan Di Lorenzo medita l'addio a fine stagione

Nonostante il contratto siglato la scorsa estate fino al 2028, che avrebbe in teoria dovuto “legarlo a vita” al Napoli, dunque si va verso l’addio. Della sua volontà sarebbe stato inoltre già avvisato anche Manna, nuovo direttore sportivo del Napoli. 

Dopo oltre 230 partite la storia d’amore, tra l’azzurro di Castelnuovo di Carfagnana e il Napoli, è giunta dunque ai titoli di coda. Dove può andare ora l’esperto 30enne dei partenopei e della nazionale azzurra? Vediamo meglio nel prossimo paragrafo chi può pensare di ingaggiare il toscano. 

Di Lorenzo, quale futuro in caso di addio al Napoli?

Visto l’elevato stipendio che il 30enne percepisce nel club campano e l’esborso economico che il club acquirente dovrebbe fare per assicurarsi le prestazioni del toscano, ecco che il numero delle pretendenti non è poi così elevato. 

A potersi assicurare il calciatore sembrano essere infatti veramente pochi club nel nostro campionato: Inter, Juventus e Roma. Tutte per ovvi motivi alla ricerca di un possibile titolare per la fascia destra, e al tempo stesso realtà che possono accontentare sia il Napoli che il giocatore. 

L’Inter infatti potrebbe veder partire Dumfries in direzione Premier League, e dunque sarebbe in caso alla ricerca di un titolare sulla corsia di destra. La Juventus visto il probabile approdo di Thiago Motta dovrebbe cercare un terzino destro titolare e il profilo dell’azzurro può essere l’ideale. Anche e soprattutto visto il legame con Giuntoli

Napoli, capitan Di Lorenzo medita l'addio a fine stagione

Infine tra le pretendenti c’è la Roma, poiché Karsdorp dovrebbe partire e Kristensen tornerà al Leeds, alla ricerca di un titolare di livello. Il rapporto tra Di Lorenzo e De Rossi cimentatosi durante l’Europeo vinto dagli azzurri può giocare a favore dei giallorossi. 

Il futuro di Di Lorenzo dunque, può essere in una di queste tre grandi squadre italiane. L’opzione trasferimento all’estero è al momento lontana visto che l’interesse dei club di A non manca di certo. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui