Napoli-Fiorentina (6-0), Prandelli: «Chiedo scusa ai tifosi»

0

Finisce 6-0 la partita tra il Napoli di Gennaro Gattuso e la Fiorentina di Cesare Prandelli. Nonostante dopo il primo gol di Lorenzo Insigne stavano per pareggiare, alla fine i viola subiscono quattro gol nel primo tempo e due nella ripresa. La Fiorentina rimane a quota 18, nella parte bassa della classifica di serie A.

Napoli-Fiorentina (6-0), Prandelli: «Abbiamo sbagliato, chiedo scusa ai tifosi»

Cesare Prandelli riassume la sconfitta così: «Abbiamo sbagliato, fatto troppi contrasti e perso 6-0 senza ammoniti. C’è stata la reazione dopo il primo gol, potevamo pareggiare, ma è difficile commentare questa gara. Sei tiri e sei gol, tutti imparabili. Chiedo scusa ai tifosi, non mi era mai capitato, ma purtroppo capita. Ora dobbiamo lavorare e stare zitti. Sono arrabbiato, nel senso che quando perdi di brutto una reazione deve esserci. L’abbiamo avuta all’inizio, poi piano piano abbiamo concesso troppo. Loro per tecnica e tempi di gioco sono bravissimi, ma noi siamo mancati da questo punto di vista. L’emblema della partita è il terzo gol: Insigne è in mezzo a cinque e non può uscire così. E’ la foto della partita».

Nonostante gli errori il tecnico ha notato tanti aspetti positivi della squadra: «Ho visto delle cose buone paradossalmente, ma dobbiamo rimarcare il fatto che noi siamo in quella zona di classifica e non possiamo permetterci di pensare solo alla fase offensiva. Il terzo gol ne è l’emblema, è assurdo prendere gol in cinque contro uno»

Prandelli: «Ora dobbiamo reagire»

Cesare Prandelli ha ben chiaro il lavoro che adesso dovrà fare con la squadra. «La reazione adesso dev’essere forte e precisa, se si ragiona di pancia si può andare fuori tempo, bisogna difendere tutti insieme. Prendere sei gol e non avere neanche un ammonito fa riflettere».

Infine spiega perché ha sostituito Ribery nell’intervallo: «È un campione, ma lo conosco da poco e tante volte quando si ferma, quando si tocca, non capisco il motivo. E’ capitato già in altre partite. E’ una situazione che dobbiamo valutare attentamente».

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui