Napoli, Gattuso: il rinnovo si avvicina sempre più

0

Napoli-Gattuso, un rinnovo che potrebbe far proseguire il matrimonio. Le parti interessate, infatti, sarebbero vicinissime.

Napoli-Gattuso rinnovo, tutti i dettagli

L’ex allenatore del Milan vedrà aumentare il proprio ingaggio con circa 2 milioni all’anno e il rinnovo di altri due anni, posponendo la scadenza al 2023. In caso di rescissione degli accordi unilaterali non slitterebbero le penali, ma le pene saranno molto più leggere. Un sospiro di sollievo per il tecnico, che non vorrebbe sentirsi troppo vincolato dal patto in essere. Il patron Aurelio De Laurentiis, d’altro canto, non vuole ostacolare un rapporto che fino a qui si è mostrato sicuramente proficuo, con la rinascita mentale e organizzativa della squadra.

Il percorso di Gattuso a Napoli

L’avventura partenopea per Rino inizia nel dicembre 2019, quando Carlo Ancelotti è esonerato per gli scarsi risultati. La sua guida non inizia al meglio, avendo raccolto una compagine in crisi di gioco e mentalità. Le prime quattro partite, infatti, tre sconfitte e una vittoria contro il Sassuolo di De Zerbi. Poi, la rinascita: una serie di vittorie che consentono una risalita in zona Europa League e una maggiore convinzione dei mezzi a disposizione. Culminata con la vittoria della Coppa Italia contro i rivali di sempre della Juventus ai calci di rigore. Il suo primo trofeo da allenatore e un maggiore sentimento di rivalsa per i tifosi. 

La nuova stagione, inoltre, è stata costellata da nuovi acquisti, come la punta Osimhen e il suo pupillo Bakayoko, allenato e istruito sulla panchina rossonera. Una panchina con cui ha sfiorato l’accesso alla Champions League, torneo che si auspica di raggiungere nella stagione in corso. Dopo la cocente eliminazione incassata da un Barcellona sempre più in crisi. Il ruolino di marcia fin qui è più che buono: tre successi e una sconfitta a tavolino nella famigerata contesa mancata coi bianconeri. Per domani derby campano col Benevento, in seguito alla deludente sconfitta contro i decimati olandesi dell’AZ Alkmaar.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui