Napoli-Lazio (4-0), Sarri: “Fatti passi indietro”

0
Conferenza Lazio Juventus Sarri

Sconfitta bruciante per Maurizio Sarri, ospite al “Diego Armando Maradona” in occasione di Napoli-Lazio terminata con il risultato di 4-0. I partenopei risolvono la questione durante la prima frazione chiusa sul parziale di 3-0. Da sottolineare la spettacolare doppietta di Dries Mertens tornato titolare per sostituire l’infortunato Victor Osimhen. Tuttavia, il tecnico aretino è intervenuto ai microfoni di DAZN per analizzare la debacle.

Maurizio Sarri nel post di Napoli-Lazio: “Napoli squadra più forte”

Il tecnico biancoceleste rispondendo all’analisi di Massimo Ambrosini ha dichiarato: “La squadra aveva fatto dei passi in avanti, ma dopo qualche partite vengono fuori delle prestazioni del genere. Poi, stasera tutto è ampliato dal fatto che il Napoli ha fatto una grande partita e quindi i difetti vengono ancora più a galla. L’impressione dal campo è che gli azzurri sono superiori alle altre squadre di alta classifica. C’è poco da dire…siamo andati in difficoltà perenne. L’approccio alla partita non è stato corretto perchè sui primi due gol ci abbiamo messo del nostro, però è una partita senza determinazione.”

Federica Zille (DAZN): “Cosa non ha funzionato nella comunicazione?”

Il tecnico toscano ha sottolineato: “Non è un discorso di comunicazione. Se pressiamo a metà, arrivando in ritardo e partendo in ritardo contro una squadra di grandi palleggiatori è chiaro che vai in difficoltà. Il discorso è legato ai tempi, alla pressione. La nostra pressione non è stata di squadra ma individuale.”

Il tecnico laziale nel post partita: “La mia squadra fa fatica ad alti ritmi.”

Maurizio Sarri durante il post partita di Napoli-Lazio non ha risparmiato critiche ai suoi uomini: “Passiamo da 10 a 1 e questo non è ammissibile. Non si può lasciare un centrocampista libero semmai un terzino. Le nostre reazioni si sono focalizzate sulla ricezione e mai sulla trasmissione. Arrivavamo sempre in ritardo netto. Non sono ottimista nè pessimista, non è semplice. Mi aspettavo di tutto tranne una prestazione di questo genere, poi a Napoli puoi perdere. Felipe Anderson è un soggetto delicato perchè vive di forti alti e bassi, ma la sua carriera è sempre stata questa. Stiamo cercando di farglielo capire, ma è dura ed è un percorso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui