Napoli-Milan 2-2, Gattuso: “Dobbiamo buttarla dentro”

0

Ha parlato al termine del pareggio 2-2 contro il Milan, il tecnico del Napoli Gennaro Gattuso, analizzando la gara della sua squadra. L’allenatore che si è detto anche molto contrariato per la regola sui falli di mano sui calci di rigore e amareggiato per la vena realizzativa dei suoi attaccanti.

Gattuso sul rigore dato al Milan

Non fatemi domande sul rigore perché non rispondo. Parliamo della partita che abbiamo giocato. Per giocare a calcio le mani sono importanti. Non posso pensare che un giocatore sistematicamente deve giocare con le mani dietro la schiena, è un altro stop. Quest’anno c’è il record di rigori per falli di mano, bisogna rivedere questa regola. Chi ha giocato a calcio sa che le mani non si possono mettere dietro la schiena. E’ un discorso di cui si parla 2-3 volte all’anno già da un paio d’anni, eppure non è cambiato nulla. Ma parliamo della partita, non fatemi fare polemica. Devo arrabbiarmi coi miei calciatori perché quando creiamo dobbiamo buttarla dentro“.

Sull’ottimo gioco del suo Napoli

Dipende dalla prima pressione, da ciò che fanno gli attaccanti. Se non va a buon fine la prima pressione bisogna correre all’indietro e compattarsi. Ma sono molto contento perché per 2-3 mesi mi avete dato del ‘catenacciaro’, perché aspettavo e davo campo agli avversari. E’ per non regalare. Ora stiamo provando a fare qualcosa di diverso e non siamo perfetti. Ancora rischiamo, ma stiamo migliorando sulla prima pressione”.

Conclude Gattuso sul futuro di Callejon

Dovete chiederlo a presidente e direttore sportivo. Loro sanno cosa penso del giocatore, cosa sta dando. Poi è chiaro che bisogna rispettare anche la politica della società. E’ una cosa che riguarda presidente e direttore sportivo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui