Napoli, scelto Calzona per il post Mazzarri: sarà anche ct della Slovacchia

0

Ennesimo ribaltone nella stagione dei Campioni d’Italia in carica: De Laurentiis ha deciso di esonerare immediatamente, prima della sfida di Champions League contro il Barcellona, Walter Mazzarri. Dopo Rudi Garcia, “salta un’altra testa” a Napoli: sarà Francesco Calzona a prendere le redini di questa squadra in grande difficoltà tra record, precedenti negativi che affiorano alla mente ma soprattutto un doppio ruolo. Il nuovo mister dei partenopei sarà infatti contemporaneamente il ct della Slovacchia che gli ha imposto delle precise condizioni. Andiamo a scoprire il nuovo allenatore del Napoli scelto per il post Mazzarri, Calzona.

Napoli, l’allenatore Calzona non è un volto un nuovo

Calzona conosce Napoli e Napoli conosce Calzona. L’allenatore è infatti stato vice di Sarri dal 2015 al 2018 e di Spalletti nel primo dei due anni, in quella squadra che giocava benissimo e che faceva sognare i tifosi. Il tecnico ha fatto bene anche con la Slovacchia con cui è riuscito a centrare la qualificazione ai prossimi europei: per questo motivo la Federazione gli ha posto dei paletti oltre a rinnovargli il contratto fino al 2025. Per la prima volta nella Serie A moderna un allenatore ricoprirà due incarichi contemporaneamente.

Napoli, scelto Calzona per il post Mazzarri: sarà anche ct della Slovacchia

Precisamente queste sono le tre condizioni: “Il consenso è limitato nel tempo al periodo dal 19.2. fino all’ultima partita di Serie A o Champions League dell’SSC Napoli nella stagione 2023/24. ⁠⁠L’allenatore è tenuto a rispettare tutti gli obblighi contrattuali derivanti dal contratto valido con SFZ. L’allenatore sarà sempre a disposizione della nazionale slovacca di calcio, ma non esclusivamente, durante le date dell’associazione delle squadre nazionali di calcio determinate dal calendario calcistico internazionale, inclusa la presenza personale alla conferenza stampa di nomina prima delle partite di marzo della nazionale slovacca squadra nazionale”.

Napoli, l’ultima volta che vennero cambiati due allenatori…

Difficilmente una squadra big cambia due allenatori una stagione. Ancora più difficilmente se sono i Campioni d’Italia in carica. E un dato, riportato da Opta, non fa sicuramente sperare i tifosi del Napoli. Infatti, la squadra partenopea non aveva tre diversi tecnici nella stessa stagione dal 1997/98, quando si alternarono sulla panchina Bortolo Mutti, Carlo Mazzone, Giovanni Galeone e Vincenzo Montefusco. Quell’anno fatidico in cui il Napoli andò in Serie B. Detto questo, Calzona è il nuovo allenatore del Napoli

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui