Olympique Marsiglia, Sarri o Favre per sostituire Villas Boas?

0

Non sta attraversando un bel periodo l’Olympique Marsiglia. La terza sconfitta consecutiva in campionato potrebbe smuovere qualche equilibrio in panchina. Villas Boas infatti, sarebbe attualmente in bilico e non mancano i nomi dei possibili sostituti. Inizialmente, era stato fatto il nome di Valverde, che però pare abbia rifiutato la proposta. Così, tra i candidati alla guida del Marsiglia potrebbero esserci a sorpresa Maurizio Sarri e Lucien Favre.

La crisi del Marsiglia

Secondo quanto riportato dall’Equipe, Villas Boas avrebbe perso la fiducia e il controllo anche dei suoi giocatori. Per questo motivo, si stanno facendo piuttosto insistenti le voci di un suo possibile esonero. La sconfitta riportata contro il Monaco, sarebbe dunque solo un goccia pronta far traboccare il vaso che è andato via via riempiendosi.

Quella dello scorso sabato è stata la terza battuta d’arresto consecutiva in Ligue 1, la quarta se si conta anche la Supercoppa francese persa contro il PSG. Anche il cammino in Champions League non è stato dei migliori, nonostante un girone che sulla carta sarebbe dovuto essere equilibrato, presenza del Manchester City a parte.

Il Marsiglia pensa a Sarri o a Favre per la panchina?

Nella scorsa settimana si era fatto più volte il nome di Ernesto Valverde, ex tecnico del Barcellona. Tuttavia, questa è parsa essere solo una voce smentita anche dalla dirigenza dell’OM a Le Parisien. Tra i candidati per la panchina del Marsiglia quindi è spuntato fuori Maurizio Sarri, che tra l’altro conoscerebbe anche piuttosto bene Arek Milik, neoacquisto del club francese. L’allenatore toscano all’estero non dispiace e potrebbe dunque decidere di ripartire proprio dalla Francia.

Infine, tra  gli svincolati ci sarebbe anche Lucien Favre, la cui avventura al Borussia Dortumund si è conclusa prematuramente lo scorso 13 Dicembre. Il tecnico svizzero ha già avuto modo di allenare in Ligue 1 nelle stagioni 2016/17 e 2017/18, quando sedeva sulla panchina del Nizza. Nella sua prima stagione alla guida dei rossoneri aveva raggiunto l’importante traguardo del terzo posto.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui