Origi, ennesimo flop al Nottingham Forest: verrà riscattato dal Milan?

0

Il mese di marzo sta per terminare, ma le sorprese nel mondo del calcio continuano a coinvolgere i tifosi partita dopo partita. Intere schiere di supporters seguono col fiato sospeso i canonici 90’ di una partita all’interno dell’ambito rettangolo verde. Se una lunga sequela di vittorie può risvegliare il senso d’appartenenza ad un club, un andamento piatto caratterizzato da continue sconfitte ha conseguenze in diversi ambiti. Il primo ad essere messo in discussione, solitamente, è l’allenatore della squadra entrata in un loop di sconfitte, pareggi e saltuarie vittorie. Tuttavia a condividere il medesimo carico di aspettative, sono anche i calciatori. A infrangere ogni sogno di gloria, nonostante il passaggio dalla Serie A alla Premier League, è Divock Origi giunto al Nottingham Forest in prestito dal Milan. Scopriamo insieme l’andamento delle sue ultime performances e i vari scenari dopo un suo futuro comeback a Milanello.

Origi-Nottingham Forest, il Milan è la prossima tappa?

Per il classe ’95 sembra ripetersi il medesimo copione: le statistiche raggiunte con i Tricky Trees seguono il medesimo file rouge della stagione rossonera. Tuttavia è ancora difficile da prevedere cosa accadrà quando tornerà “alla base”. Divock Origi è giunto tra le fila dei Forest grazie a un esborso pari a 5 milioni di euro, tuttavia non vi è ancora stato un upgrade significativo che renda onore alla cifra spesa. Infatti il ruolino di marcia dell’attaccante nella massima divisione inglese è il seguente: 15 gettoni, 1 assist e  467’.

Origi, ennesimo flop al Nottingham Forest: verrà riscattato dal Milan?L’unica rete segnata dal numero è avvenuta nella FA Cup, in occasione del confronto con l’Aston Villa. La precedente season con il Milan dall’ex Genk è stata conclusa con 2 goal, 1 assist e 1.188′ in campo. Il budget che percepiva dalla società milanese, come riportato da La Gazzetta dello Sport, s’aggirava intorno ai 4 milioni di stipendio netto. Dunque pensando al futuro sotto la guida del mister Stefano Pioli gli scenari possibili sono due: un incremento delle performances che faccia ricordare i tempi d’oro al Liverpool o un dispendiosissimo calciatore da lasciare in panchina.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui