OTP Bank Liga, Újpest-Kisvárda: un reboante 4-0

0

Un intenso, e divertente, weekend anche in Ungheria con la OTP Bank Liga che ha regalato diverse emozioni. Un quasi tennistico risultato tra Debrecen e Honvéd (finita 4-3) e un reboante poker dell’Újpest sul Kisvárda. Un 4-0 che ha permesso ai padroni di casa di rialzare la testa e rispondere “presente”, dopo un inizio di stagione non proprio esaltante. Gli ospiti, invece, hanno subito una brusca battuta d’arresto, uscendo feriti dallo scontro. La giornata 9 ha così permesso al club di Budapest di vincere la seconda gara di fila, mentre la “cenerentola” del campionato ha ottenuto il terzo ko consecutivo.

Újpest-Kisvárda, un 4-0 che rispecchia la condizione dei due club

Sebbene la classifica metta in mostra una situazione abbastanza chiara, il campo ha emesso un verdetto differente. L’Újpest si è esaltato ed è riuscito, anche con un po’ di fortuna, ad aprire e chiudere le marcature, mettendo in seria difficoltà gli avversari. Il Kisvárda, d’altro canto, non ha saputo reagire, subendo per ben 90 minuti. Il confronto si è disputato Sabato 1 Ottobre alle ore 14:30 al Ferenc Szusza Stadion con sede a Budapest.

Dopo mezz’ora di “equilibrio” arriva il gol che apre le marcature, l’autorete di Vranjanin che porta in vantaggio i padroni di casa, bravi a sfruttare il momento segnando il raddoppio dopo cinque minuti con Gouré. L’ivoriano riesce poi a calare il tris (facendo doppietta) nel minuto di recupero prima dell’intervallo. Nella ripresa gli ospiti, sotto di tre reti e molto nervosi, si complicano ulteriormente il match a causa del rosso diretto (dopo quasi un’ora di gioco) del difensore Kovacic, che porta – dopo qualche giro d’orologio – al 4-0 di Simon. Nei minuti conclusivi altra espulsione per gli ospiti che perdono così anche il centrocampista Otvos e finiscono la gara in nove uomini.

L’Újpest guadagna i tre punti salendo a quota 9 e balzando in nona posizione. Il Kisvárda, nonostante la terza sconfitta di fila, riesce a mantenere il terzo posto con 14 punti, anche se deve migliorare la fase difensiva e la gestione del match.

Se per lo scudetto sembrano esserci poche sorprese, sarà interessante la corsa alla salvezza e alle prime posizioni che danno diritto all’Europa.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui