Perugia-Gubbio (1-0), Braglia: “Pagate ingenuità”

0

A margine di Perugia-Gubbio, il tecnico degli eugubini Piero Braglia è intervenuto in conferenza stampa per commentare la sconfitta della sua squadra. Gara valevole per la 13a giornata di Serie C, gruppo B.

Perugia-Gubbio (1-0), Braglia: “Non siamo stati cattivi”

Il tecnico originario di Grosseto appare amareggiato ai microfoni. Un peccato aver buttato via la partita così, quando prendiamo gol non riusciamo piiù a recuperare. Questa è la quarta partita che perdiamo giocando solo noi. Sbagliamo troppo nella lettura delle situazioni, facciamo ingenuità come in occasione del gol pagate a caro prezzo. Abbiamo avuto una serie di occasioni davanti alla porta, non siamo mai stati incisivi e cattivi. I giocatori si sono impegnati e hanno cercato di regalare una soddisfazione a chi ci era venuto dietro“.

Nella ripresa c’è stata un’altra partita. “Prima dell’errore di Spina abbiamo avuto una grande occasione. Abbiamo fatto la partita noi e l’abbiamo buttata. Non siamo stati in grado di recuperare, chiaramente abbiamo rischiato in qualche ripartenza. Dobbiamo darci una svegliata velocemente e fare quello che abbiamo dimostrato di saper fare“.

Meglio il Gubbio di stasera o quello di Cesena?Onestamente non posso dire che il Gubbio stia facendo male sotto l’aspetto del gioco. Non abbiamo concesso molto, se si va sotto e si lasciano 50 metri di campo con i giocatori che hanno… Hanno avuto le occasioni, ma anche noi se non di più. Nel secondo tempo hanno passato 4 volte la metà campo”.

Colpa forse non degli schemi, ma degli interpreti? “Noi siamo il Gubbio, si perde e si vince insieme. Se le cose non vanno bene il primo colpevole sono io. Se perdiamo le partite non giocando male abbiamo qualche problemino. Guai a chi tocca i ragazzi“.

Tanti tifosi provenienti da Gubbio. “Si aspettavano un risultato diverso, ci abbiamo provato fino alla fine. Speriamo di darne in un futuro di soddisfazioni, se la squadra gioca in una certa maniera spero i risultati arrivino“.

Risultato giusto? “Secondo me no, glielo abbiamo servito su un piatto d’argento. Non siamo stati poi capaci di riprendere la gara. Inutile parlare di risultato o meno, dobbiamo capire che noi facciamo fatica a a fare determinate cose in questo momento. Magari da domenica cambierà tutto“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui