Perugia-Reggina (1-3), le dichiarazioni di Castori nel post-partita

0
Perugia-Reggina (1-3), le dichiarazioni di Castori nel post-partita

Un Fabrizio Castori visibilmente amareggiato commenta ai microfoni della conferenza stampa la gara Perugia-Reggina, valida per il recupero della 29a giornata di Serie B. Punteggio finale 1-3 per gli amaranto.

Perugia-Reggina (1-3), Castori: “Tutto storto, tra cui la direzione di gara”

Il tecnico di San Severino Marche è soddisfatto della performance, nonostante tutto. “La partita era stata interpretata benissimo dai miei ragazzi. Un primo tempo fantastico per gioco, qualità, intensità e occasioni create. Purtroppo abbiamo chiuso sull’1-1 il primo tempo, il calcio a volte è fatto di questi episodi, ne prendiamo atto. Mastichiamo amaro ma da domani pensiamo alla prossima partita“. Castori poi si toglie qualche sassolino dalla scarpa. “Stasera è andato tutto storto, compreso l’arbitraggio, perché la loro punizione da cui è nato il gol non stava né in cielo né in terra. Non voglio accampare scuse, l’arbitro per me è stato pessimo. Noi però abbiamo sbagliato la partita“.

Cosa è mancato al Perugia? “La fortuna. Abbiamo fatto un partitone il primo tempo, siamo andati in vantaggio. Quei due episodi ci hanno girato male, poi la partita si è incanalata bene per la Reggina. Gestione sull’1-0? Abbiamo attaccato come matti, la gara dopo l’errore arbitrale è cambiata. Io non protesto a vanvera“. Castori ha deciso di sostituire Stefano Gori, autore di due errori capitali. “Non era sereno, aveva sbagliato e c’era ancora tanto tempo da giocare. Secondo me si sarebbe potuto esporre a situazioni peggiori. Io faccio l’allenatore, se il giocatore non è tranquillo ho il dovere di fare il mio lavoro, adesso stiamo a piangere perché ho cambiato il portiere? Lui fa parte degli undici giocatori, un allenatore lo può cambiare se vede che non sta andando bene“.

La Reggina si è trovata in una partita che forse non pensava nemmeno di poter pareggiare. Prendiamo atto della nostra serataccia“. Modena step importante. “Tutte le partite sono vitali, l’importante è che facciamo la nostra partita come stavamo facendo stasera. Purtroppo c’è stato questo incidente di percorso, non meritavamo di perdere. Analizziamo quello che è successo e pazienza, andiamo avanti“.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui