Playoff Serie B: Venezia-Palermo, le formazioni ufficiali

0

Riportiamo di seguito le formazioni ufficiali della sfida tra Venezia e Palermo, ritorno della semifinale playoff di Serie B. Le due squadre si sono già affrontate in questa fase della post season, nell’edizione 2017/18: il club siciliano guidato da Roberto Stellone superò il turno grazie al pareggio esterno dell’andata (1-1) e il successo casalingo nel match del ritorno (1-0). In vista del secondo round di questa sera, i lagunari partono con un buon vantaggio dopo il successo di misura nella gara di andata al “Renzo Barbera”: decisiva la rete di Nicholas Pierini. Per passare il turno, ai veneti basterà anche una sconfitta con un gol di scarto. In caso di parità, infatti, non si disputeranno supplementari e rigori ma si qualificherà la squadra che ha ottenuto il miglior piazzamento in classifica al termine della stagione regolare.

Missione difficile per il Palermo, che deve segnare almeno due reti di scarto per raggiungere la finale dei playoff. I siciliani hanno perso 17 delle 49 gare disputate in Serie B contro il Venezia (completano il bilancio 17 vittorie e 15 pareggi), almeno tre sconfitte in più di quelle subite contro qualsiasi altra formazione affrontata nella competizione (playoff inclusi). Inoltre, per la prima volta i rosanero hanno perso due match consecutivi contro i lagunari nel torneo rimanendo a secco di gol. Il Palermo affronterà questa sera la sesta gara della sua storia nei playoff di Serie B. Oltre al match di andata contro il Venezia, i siciliani hanno perso solo contro il Frosinone nel ritorno della finale 2017/18.

Arbitro dell’incontro è Luca Pairetto della sezione di Nichelino, assistenti Alessandro Costanzo (Orvieto) e Matteo Passeri (Gubbio). Il quarto uomo è Matteo Marchetti (Ostia Lido), al VAR c’è Paolo Valeri (Roma 2) mentre l’assistente VAR è Valerio Marini (Roma 1). Fischio d’inizio ore 20:30 allo stadio “Pier Luigi Penzo” di Venezia.

Venezia-Palermo, le formazioni ufficiali

VENEZIA (3-5-2): 1 Joronen; 4 Idzes, 30 Svoboda, 33 Sverko; 27 Candela, 8 Tessmann, 24 Lella, 6 Busio, 7 Zampano; 20 Pohjanpalo, 10 Pierini.

PANCHINA: 12 Bertinato, 23 Grandi, 9 Gytkaer, 13 Modolo, 15 Altare, 18 Jajalo, 19 Bjarkason, 21 Cheryshev, 25 Dembelè, 38 Andersen, 77 Ellertsson, 99 Olivieri.

ALLENATORE: Paolo Vanoli.

PALERMO (3-4-2-1): 22 Pigliacelli; 2 Graves, 5 Lucioni, 15 Marconi; 23 Diakité, 8 Segre, 14 Ranocchia, 10 Di Mariano; 11 Insigne, 9 Brunori; 27 Soleri.

PANCHINA: 13 Kanuric, 3 Lund, 4 Gomes, 6 Stulac, 7 Mancuso, 17 Di Francesco, 18 Nedelcearu, 20 Vasic, 25 Buttaro, 31 Aurelio, 53 Henderson, 70 Traorè.

ALLENATORE: Michele Mignani.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui